Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Silver: colpo grosso de Il Campetto Ancona, firmato Nick Nedwick

Dopo aver inserito nel proprio roster elementi provenienti dalle due Società che hanno dato vita all’ unione di intenti creata per formare una struttura più solida e ambiziosa, Il Campetto Ancona annuncia il primo vero e proprio colpo di mercato in grado di poter alzare il livello qualitativo della squadra. E’ infatti ufficiale l’accordo con il giocatore americano Nicholas Philip Nick Nedwick, reduce da una esaltante stagione con la maglia della Janus Fabriano contribuendo in maniera fondamentale alla promozione dei biancoblu in Serie B.
Classe 1990, 187cm su un fisico marmoreo che consentono al giocatore statunitense di competere anche contro avversari più alti facendo valere muscoli e fisicità che certo non mancano oltre a possedere eccellenti fondamentali e buon tiro. Regista all’occorrenza, Nedwick è una combo-guard in grado di spaccare qualsiasi difesa e nel contempo è ottimo difensore grazie a gambe esplosive e ottimo atteggiamento.

Nato a Irvington (nella contea di Westchester, New York, a una trentina di chilometri da Manhattan) Nedwick ha trascorso il periodo delle high school nella sua Irvington per poi frequentare il college di Eeastern Connecticut State University vestendo la maglia degli Warriors (Division III NCAA) dove, alla fine del suo percorso, è riuscito a entrare nel record book dell’ateneo come il miglior realizzatore di sempre (17.4 punti segnati di media). Dopo il College e affronta l’avventura europea coronando il suo sogno di giocare in Italia dove ha origine la famiglia di sua madre. Un amico, Nick Volchock visto anni fa nelle minors marchigiane a Fermo e P.S.Giorgio, lo mette in contatto con Daniele Aniello, attuale coach della Janus e all’epoca nello staff della Cestistica Ascoli e soprattutto fondatore dell’Italian Prep Academy, una sorta di accademia della durata di tre anni riservata ad atleti reclutati all’estero dove fece un apparizione anche Nemanja Nedovic prima dell'esperienza in NBA e diventare un top player dell'Eurolega. Nedwick arriva in Italia e il suo impatto e semplicemente devastante. Nella prima giornata del campionato di Serie C Regionale 2013/14 segna 29 punti con un rotondo 40 di valutazione nell’esordio degli ascolani contro Spoleto. Sarà quella una stagione dove Nedwick potrà sprigionare il suo talento e carisma chiudendo in testa alla classifica dei marcatori con 21.5 punti di media. Sulle ali di questo fantastico approccio al massimo campionato regionale su Nick piomba l’interesse di molte squadre e Il suo desiderio di rimanere nelle Marche è forte.

Nell’estate 2014 c’è l’accordo con la Janus Fabriano ma il matrimonio non si concretizza per problemi burocratici legati al suo tesseramento. Nick rimane così senza squadra in quella stagione e in quella successiva tenendosi però bene a lustro i suoi bicipiti e la sua voglia di basket. Il connubio con la Janus si realizza alla vigilia dell’ultima stagione quando sulla panchina dei cartai Nedwick ritrova proprio coach Aniello. 37 presenze nella lunga maratona che ha visto la Janus coronare il sogno promozione e Nick diventare uno dei beniamini della tifoseria biancoblu nonché uno degli “Eroi di Montecatini” con la Janus vincente negli spareggi finali. Per Nedwick una media realizzativa di 16.5 punti a partita con high di 26 punti segnati nel match casalingo contro Fossombrone. 32 volte in doppia cifra, di queste 16 oltre il ventello, Nedwick ha lasciato a malincuore Fabriano (gli atleti extracomunitari non possono essere tesserati per la Serie B) ma si sposta di poco verso il litorale entrando a far parte dell’ambizioso progetto de Il Campetto del quale si è già detto entusiasta. L’atleta newyorkese raggiungerà l’Italia domenica 20 agosto il giorno prima l’inizio della preparazione agli ordini di coach Marsigliani e a fianco dei suoi nuovi compagni.

Ufficio Stampa Il Campetto Ancona

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: