Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Silver: coach Matteo Ionni (Pedaso) "Abbiamo ancora tanto da lavorare ma puntiamo ai playoff"

Dopo cinque anni nel segno della continuità sotto la guida tecnica di coach Luca Camarri, la Pallacanestro Pedaso ha rivoluzionato l'organico in estate, confermando solo tre giocatori della passata stagione, cambiando anche il proprio allenatore. La scelta della società pedasina è caduta, come noto, su Matteo Ionni che dopo cinque anni da assistente è stato promosso capo allenatore. E proprio nel giorno della presentazione della squadra che avverrà stasera (Venerdì 15 Settembre) nella splendida cornice del Ristorante Il Casale di Altidona, facciamo il punto con coach ionni sul percorso di avvicinamento al prossimo campionato di Di Angilla e soci.

- Squadra profondamente rinnovata in estate e nuovo progetto tecnico al via. A che punto siete?
"Stiamo lavorando parecchio come è inevitabile in questo periodo. Abbiamo davvero tanto da fare considerato che della passata stagione sono rimasti solo tre giocatori ovvero Di Angilla, Valentini e Meconi. Abbiamo ampi margini di miglioramento, e dovremo lavorare duro per crescere e migliorare"

- Sei soddisfatto di come sta procedendo la preparazione?
"Stiamo lavorando bene, abbiamo disputato già due amichevoli nelle quali non siamo stati molto brillanti perchè appensantiti dalla grande mole di lavoro svolto. La forma però sta gradualmente migliorando e devo dire che siamo assolutamente in linea con quelli che sono i programmi. Prima dell'inizio del campionato disputeremo ancora tre test amichevoli contro Civitanova (Sabato), Basket Fermo ed Osimo che ci serviranno per arrivare nella migliore condizione possibile in vista della prima giornata."

- Quale pensi possa essere il vostro obiettivo per la stagione che sta per iniziare?
"Il nostro obiettivo è quello di entrare nei playoff. E' vero che siamo una squadra praticamente nuova ed avremo bisogno di ancora un pò di tempo per arrivare alla condizione ottimale, ma penso che abbiamo tutte le carte in regola per disputare una buona stagione. Dovremo metterci alla prova giornata dopo giornata per scoprire tutto il nostro potenziale e vedere dove possiamo arrivare."

- Sei alla prima stagione da capo allenatore, ed sicuramente una bella responsabilità. Ti senti pronto?
"Mi sento sicuramente pronto. Negli ultimi cinque anni sono stato l'assistente di coach Camarri e quest'anno avrò sicuramente maggiori responsabilità. Sarà un'esperienza stimolante, e ce la metterò tutta per crescere e migliorare."

- Lo scorso anno sei stato il capo allenatore della formazione che ha disputato il campionato di Promozione. Avrete ancora una seconda formazione?
"Il progetto continua. Ovviamente non sarò io l'allenatore, ed in questi giorni la società sta sciogliendo le ultime riserve su chi sarà il nuovo coach. Alcuni under aggregati alla serie C disputeranno il campionato di Promozione in doppio tesseramento, e nella squadra continueranno a trovare spazio giovani di Pedaso e dintorni."

- Quali credi possano essere le squadre meglio attrezzate per il prossimo campionato?
"Il Campetto Ancona credo che sarà la favorita numero uno e la squadra da battere. Subito dietro credo che sarà una bella lotta con tante squadre che avranno la possibilità di giocarsi l'accesso ai playoff. Vedo molto bene la Sutor Montegranaro, il Pisaurum ed il Fossombrone che hanno costruito delle buone squadra, ma penso che ci sarà parecchio equilibrio."

- Si preannuncia un campionato molto equilibrato ed avvincente. Credi che il livello tecnico sia più alto rispetto alla passata stagione?
"Sicuramente il livello medio del campionato è maggiore rispetto a quello dello scorso campionato. Escluso Il Campetto Ancona, che è una spanna sopra le altre, tutte le altre squadre hanno costruito buone squadre soprattutto per ciò che riguarda i quintetti base. La differenza la potrà fare la profondità della panchina e la capacità di dosare le energie."

- Il vostro esordio sarà contro Urbania. Una partita molto difficile contro una squadra che contrariamente a voi non ha cambiato praticamente nulla in estate.
"Ci aspetta davvero un esordio molto impegnativo contro una squadra solida che ha dei punti di riferimento e delle gerarchi ben chiare, e che è sicuramente ben allenata. E' una squadra che gioca da tanto insieme ed è rodata, ma noi ci teniamo a partire bene per cui ci prepareremo ad affrontare un avversario difficile.

La Redazione di BasketMarche

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: