Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Varie: la Blu League chiude i battenti, poche le squadre iscritte

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/16-09-2017/varie-la-blu-league-chiude-i-battenti-poche-le-squadre-iscritte-270.jpg

Social

Ciao a tutti,
come ormai molti di voi sanno, il campionato BluLeague 2017-18 non si disputerà, a causa di un numero insufficiente di squadre iscritte.
È un vero peccato e non lo diciamo solo noi; abbiamo ricevuto diversi messaggi da giocatori, dirigenti, allenatori ed arbitri ai quali dispiace sia il non poter partecipare che semplicemente il non vederci ai nastri di partenza in questa stagione; purtroppo però il corso degli eventi ha reso necessario prendere questa decisione, sperando che si tratti solamente di un arrivederci.

Resteranno attivi tutti i nostri profili social (FB e Instagram su tutti) tramite i quali seguiremo anche quest’anno il basket minore pesarese, con particolare attenzione a quelle squadre che nei primi 3 anni avevano scelto coraggiosamente (viste le vicissitudini e le polemiche createsi con la FIP dopo la nostra nascita) di intraprendere questa avventura con noi, dando vita a 3 campionati veramente divertenti e di buonissimo livello.
Naturalmente resta il rammarico di non essere riusciti a coinvolgere nuove squadre e convincerle ad entrare a far parte di quella che avrebbe voluto e potuto essere la grande famiglia del basket minore pesarese…dispiace perché, se vediamo che il campionato analogo nella provincia di Rimini (UISP) conta ben 25 squadre iscritte, pensiamo che il nostro territorio e la nostra tradizione cestistica avrebbe sicuramente potuto raggiungere gli stessi numeri, se non superarli.

Da parte nostra (organizzazione e staff BluLeague) la volontà e la passione non è mai venuta meno.
Avevamo creato un campionato le cui regole e la cui formula venivano decisi all’inizio di comune accordo da tutte le squadre partecipanti, facendo disputare playoff in stile NBA per concludere con le Final4 al vecchio palas di Pesaro davanti a tanti spettatori.
Abbiamo contattato campioni del calibro di Carlton Myers, Darwin Cook, Daniel Hackett e Danilo Gallinari che ci hanno inviato videomessaggi d’in bocca al lupo per il campionato (http://www.bluleague.it/galleria-2/).

Abbiamo organizzato eventi come il BluStarGame (la partita delle ‘stelle’ con la gara da 3 punti) i cui giocatori sono stati votati on-line sul nostro sito anche dai tifosi; eventi nei quali abbiamo avuto ospiti e collaborazioni esterne (invitando birrerie artigianali con i loro stand, e gruppi hip hop a ballare) e durante i quali abbiamo anche organizzato raccolte benefiche (memorabile la partecipazione di Ivan Cottini, testimonial dell’associazione AISM, nella 1° edizione del BSG).
Abbiamo creato un sito internet ufficiale e funzionale come riferimento per tutte le classifiche, i calendari ed i comunicati ufficiali per le società (www.bluleague.it).
Abbiamo aperto pagine e profili nei principali canali social (FB, Instagram, Twitter e Youtube) che hanno avuto un ottimo successo e tantissime visualizzazioni (la pagina FB è ancora seguita da quasi 700 persone), anche da appassionati di altre regioni italiane (ed anche lì tanti complimenti per quello che stavamo facendo e per la passione che ci contraddistingueva).

Abbiamo organizzato una bella collaborazione con RadioAntennaTre, con la quale (grazie all’aiuto di Nando Tecchi) avevamo creato un programma radiotelevisivo settimanale dedicato al basket minore pesarese, con interviste ai protagonisti (e riprese audio-video pubblicate su Youtube). Sempre grazie alla collaborazione con RadioAntennaTre erano state trasmesse in diretta radio streaming la Finalissima della 1° edizione della BluLeague e le riprese delle partite integrali (semifinali e finalissima) sono ancora disponibili su Youtube (https://www.youtube.com/watch?v=dVMMm_cbRME).
Avevamo creato un Magazine cartaceo (con l’aiuto di Luca Marini) distribuito gratuitamente in diversi locali pubblici della provincia e scaricabile in .pdf nel nostro sito, dove si potevano leggere articoli sulle partite, risultati, classifiche ed interviste ai protagonisti (http://www.bluleague.it/category/magazine/) .
Abbiamo portato ogni anno due nostre squadre a partecipare alle finali nazionali UISP di Montecatini e Pesaro; esperienze che i protagonisti che vi hanno partecipato hanno descritto come bellissime.

Tutto questo solo grazie alla nostra grande passione e con pochissime risorse economiche (ancora un ringraziamento a quelli ci hanno sostenuto).
In questi 3 anni forse una cosa l’abbiamo dimostrata....…che sono sufficienti semplicemente la passione e la voglia per organizzare delle iniziative belle e coinvolgenti per quelle società che permettono a tanti ragazzi di giocare a pallacanestro !
Un ringraziamento particolare va a Fabio Baldelli (pres.LegaPallacanestro UISP Pesaro) ed a tutto il Comitato e la segreteria UISP che ci hanno aiutato e sostenuto nell’organizzazione del campionato, e ci hanno garantito sempre una gran libertà decisionale a livello organizzativo, andando sempre incontro alle esigenze delle società.
Con la speranza che questo sia solo un arrivederci (noi siamo sempre qui se vorrete contattarci)…BUON BASKET A TUTTI!

Ufficio Stampa Blu League

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: