Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: Torneo il Mare nel Canestro, Senigallia supera Pescara e vince il torneo

Avanti dalla palla a due alla sirena. Senigallia costruisce il successo nella finale de “Il mare nel canestro” scappando subito dalla palla a due, resistendo quando Pescara s’è rifatta sotto, trovando nel finale energie che sembravano essere finite. Finisce 82-73 con la Goldengas che, per la prima volta, conquista il torneo dedicato alla memoria dello storico dirigente senigalliese Fulvio Ciarloni.
Parte col piglio giusto la Goldengas, che costruisce sull’asse play-pivot il parziale di 9-0 dei primi due minuti. Paparella e Pierantoni, anche con un bel gioco a due, sono i terminali di un attacco senigalliese che va con i giri giusti subito dall’inizio.
Pescara è Capitanelli. Il pivot pescarese si carica la squadra sulle spalle con un paio di canestri da distanza ravvicinata e al tempo stesso in difesa fa la voce grossa con un paio di stoppate che caricano gli ospiti, rientrati in partita con la tripla di Leonzio. Mantiene le distanze la Goldengas con le triple di Pierantoni e Giampieri per rispondere alle incursioni di Grosso.

Capitanelli dalla lunetta riporta Pescara a -4 (19-15), ma sul finire di periodo le triple di Paparella e di Tortù riportano il vantaggio di Senigallia in doppia cifra. 25-15.
La Goldengas fa buona guardia dei tabelloni non concedendo secondi tiri agli abruzzesi, cosa che permette agli uomini di Foglietti di mantenere il vantaggio grazie anche alla gestione degli attacchi da parte dei play Paparella e Giacomini capaci di andare a trovare il compagno libero per il miglior tiro. Leonzio e l’ex Caverni sul fronte pescarese iniziano a fare la voce grossa nella seconda metà del secondo periodo. Il vantaggio di Senigallia, nonostante i canestri di Bertoni e Pierantoni, si assottiglia fino al 42-38 di metà gara con Pescara che “grazia” i padroni di casa portando a casa un solo punto dal fallo tecnico fischiato alla panchina senigalliese a cinque secondi dalla seconda sirena.

Caverni protagonista alla ripresa del gioco. Un paio di suoi canestri e un’attenta regia permettono a Pescara di arrivare a strettissimo contatto dei padroni di casa. Senigallia, che deve iniziare a fare i conti con una situazione falli che inizia a farsi pesante, dal canto suo trova da Benedetti minuti e punti importanti per respingere i tentativi di rimonta abruzzesi (55-46 a metà terzo quarto con tripla di Tortù).
Bini, con un paio di triple, riporta Pescara nuovamente a 4 lunghezze di svantaggio. Nel momento più difficile del terzo periodo (Giacomini costretto in panchina per un leggero colpo al volto) sono Tortù prima e Bertoni poi le anime dell’attacco senigalliese che trovano proprio con Bertoni il canestro da centro area per il 64-57 del trentesimo.

Una magia di Paparella che si costruisce un canestro raccogliendo un pallone “dalla spazzatura” rianima la Goldengas dopo 4′ di apnea in apertura dell’ultimo periodo con Pescara che torna definitivamente in partita (70-68 a 5′ dal termine, 72-70 un minuto più tardi).
Bertoni, oltre che a farsi trovare sempre pronto sugli scarichi in attacco, si francobolla a Leonzio costringendolo a forzare e mandando fuori giri l’attacco di Pescara. Senigallia trova energie insperate da un paio di recuperi e riesce a riportarsi sul +6 a due minuti dal termine con un paio di possessi gestiti in maniera magistrale da Paparella (eletto MVP del torneo).
Pierantoni su rimbalzo d’attacco mette il canestro della sicurezza a un minuto dall’ultima sirena e può così partire la festa senigalliese.

Pallacanestro Senigallia - Amatori Basket Pescara 82-73 (25-15, 17-23, 22-19, 18-16)

Senigallia: Giacomini, Paparella 23, Tortù 22, Giampieri 3, Pierantoni 12, Bertoni 12, Ricci 2, Benedetti 8, Maiolatesi, Figueras, Angeletti. All. Foglietti

Pescara: Di Giorgio, D’Eustachio 2, Grosso 8, Drigo 9, Bini 12, Bedetti 2, Caverni 17, Capitanelli 9, Leonzio 14, Del Sole. All. Rajola.

Progressivi: 25-15, 42-38, 64-57, 82-73

Andrea Peverada
Ufficio Stampa Pallacanestra Senigallia

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: