Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: Torneo Il Mare nel Canestro, tutte le interviste ai protagonisti

La Goldengas Senigallia, per la prima volta, conserva al PalaPanzini il trofeo de Il mare nel canestro. Queste le parole dei protagonisti della finale di ieri.

Foglietti si gode il successo ma al tempo stesso fa il pompiere mantenendo i piedi ben saldi a terra.
“Speriamo che la vittoria in questo torneo sia di buon auspicio per il campionato che andremo ad affrontare tra due settimane. Non vorrei però che questo porti l’ambiente in generale a farsi delle illusioni. C’è da lavorare duro, il cammino è ancora lungo. Devo dire però che l’atteggiamento, la voglia di fare e il modo in cui si allenano i ragagazzi fa ben sperare. Ci sono tanti giocatori che hanno la capacità e la qualità per fare canestro, questo ci ha aiutato nei momenti difficoltà per ritrovare la spinta necessaria quanto Pescara si è rifatta sotto”

Tortù, miglior realizzatore del torneo con 46 punti nelle due gare, chiama a raccolta il pubblico senigalliese in vista del campionato.
“Sono molto contento di aver scelto Senigallia, è un ambiente super. E’ una bella soddisfazione per noi aver regalato alla società per la prima volta la vittoria in questo torneo. Stiamo lavorando bene fin da quando abbiamo iniziato la preparazione, sono e siamo contentissimi di questa due giorni che ci ha visto vincenti contro due squadre del nostro stesso girone. Sono state due partite in cui abbiamo spinto sempre in difesa e questo ci aiuta poi anche in attacco. C’è stato un buon pubblico, spero di vedere ancora più tifosi in campionato, e che ci possano dare una grande spinta!”

Paparella, eletto MVP del torneo, indica la strada da seguire.
“Fa sicuramente molto piacere vincere. Fa morale, unisce il gruppo, e aiuta tanto in questo periodo di preparazione. Soprattutto aiuta il modo in cui abbiamo giocato queste due partite. Abbiamo alzato molto l’intensità, abbiamo capito che dobbiamo fidarci l’uno dell’altro, cercare sempre il compagno più libero. Questo deve darci la carica per continuare su questa strada. Stiamo lavorando molto bene, ci godiamo la vittoria ma non dobbiamo commettere l’errore di accontentarci.”

Rajola (allenatore Pescara) traccia il bilancio di questa due giorni senigalliese.
“Sono contento di aver partecipato a questo torneo perchè ho ricevuto indicazioni importanti in vista del campionato. Mi spiace aver perso, Senigallia è stata bravissima a trovare tantissimi canestri allo scadere dei ventiquattro secondi. Abbiamo ricucito lo scarto iniziale arrivando più volte a meno due, ancora una volta però abbiamo subito quando ci mettono pressione fisicamente non riuscendo a sviluppare i nostri giochi. Su questo dovremo lavorare”

Andrea Peverada
Ufficio Stampa Pallacanestro Senigallia

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: