Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Silver: i protagonisti del campionato, quattro chiacchiere con Marco Gnaccarini

Pesarese purosangue, cresciuto nel settore giovanile dell'allora Scavolini Pesaro, dopo un lungo girovagare tra Senigallia, Recanati, Roseto, Falconara ed ancora Senigallia, quest'anno Marco Gnaccarini ha deciso di tornare a casa. Playmaker classe 1981, rappresenta sicuramente il colpo di mercato più importante del rinnovato Pisaurum Pesaro di coach Maurizio Surico e come dimostrano i 30 punti realizzati nella sconfitta subita a Falconara sarà senza ombra di dubbio uno dei protagonisti del campionato.

- Ciao Marco, dopo tanti anni sei finalmente tornato a casa, e vestendo la maglia del Pisaurum torni a giocare per una squadra della tua città.
"E' vero dopo tanti anni in giro ho deciso di tornare a Pesaro, ed il motivo è soprattutto lavorativo. Dopo aver conseguito la laurea nel 2012, pur continuando a giocare a buoni livelli sono entrato nel mondo del lavoro e già negli ultimi anni comunque facevo avanti ed indietro da Pesaro a Senigallia dove giocavo. E' stata una scelta naturale alla quale pensavo già da un pò e sono felice che sia arrivata la chiamata del Pisaurum, che mi permette di gicoare e lavorare nella mia città."

- Avete iniziato il campionato con una sconfitta sul difficile campo di Falconara nonostante siete stati in partita fino alla fine. Cosa vi è mancato per portare a casa la vittoria?
"E' stata una partita molto equilibrata, dove entrambe le squadre hanno avuto buone percentuali al tiro. Purtroppo siamo mancati nella gestione degli ultimi palloni, ed il rammarico è proprio per gli ultimi possessi. Nei primi tre quarti siamo stati sempre avanti, seppur con vantaggi sempre minimi, mentre negli ultimi minuti abbiamo subito le iniziative di Chiorri e Catalani e non siamo stati bravi a reagire."

- Per la prima volta dopo tanti anni a livelli superiori, giochi un campionato di Serie C Silver. Che campionato ti aspetti?

"A dire il vero lo conosco un pò poco, però mi sembra che possa essere un campionato molto competitivo. Ci sono tante buone squadre e per disputare un campionato importante bisognerà affrontare ogni partita con la massima attenzione e concentrazione. Ogni vittoria ce la dovremo sudare."

- Quale pensi possa essere il vostro obiettivo?
"La nostra squadra è valida e completa, di sicuro puntiamo ad entrare nei playoff, anche se credo che abbiamo le possibilità per stare nelle prime cinque del campionato. Sarà comunque molto difficile e dovremo impegnarci a fondo. Non sottovaluto mai nessun avversario, anche perchè non conoscendo a fondo tutte le nostre avversarie bisogna stare sempre molto attenti per non incappare in brutte sorprese."

- Una domanda sulla Vuelle è d'obbligo. Come ti sembra la nuova squadra e quali pensi possano essere gli obiettivi?

"Anche quest'anno come nelle ultime stagioni la squadra che ha costruito la Vuelle è un'autentica scommessa. Purtroppo le risorse economiche sono quelle che sono, e così il roster è pieno di giocatori poco conosciuti, per cui bisogna sperare che qualcuna di queste scommesse dia buoni risultati. La città di Pesaro merita sicuramente di più sia per la sua storia che la passione e la competenza che c'è in città, e dopo quattro anni di grandi sofferenze spero proprio che la squadra possa fare bene."

- In compenso c'è la Vis Pesaro, squadra della quale so che sei grande tifoso, che ha risvegliato l'entusiasmo della città.
"E' vero la squadra partecipa al campionato di Serie D e quest'anno è molta ambiziosa. Le prime giornate sono andate molto bene e questo ha contribuito a risvegliare gli entusiasmi della città. Speriamo bene!!!!"

Giuseppe Contigiani

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: