Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A2: la Poderosa Montegranaro attende la visita dei Roseto Sharks

Dopo l’esordio amaro di Ferrara, la XL EXTRALIGHT® si presenta domani pomeriggio (ore 18) nella sua nuova casa, il PalaSavelli di Porto San Giorgio, per una sfida dal fascino antico contro i Roseto Sharks. Gli abruzzesi, infatti, fanno riaffiorare ricordi dolci e meno dolci di tempi andati, anche se tanto gli Sharks quanto la Poderosa di quelle battaglie hanno solo raccolto l’eredità. Il team abruzzese, infatti, nasce nel 2009 per rilanciare la lunghissima tradizione cittadina, portata avanti dal Dopoguerra e fino al 2006 dal Roseto Basket. Società giovanissima, quindi, quella del presidente Cimorosi, che ha avuto un percorso di crescita fulminante in appena otto anni di vita: partita dalla C2 abruzzese nella stagione 2009/2010, gli “squali” sono approdati in A2 già nel 2014.

Dopo le due ultime brillanti stagioni, con altrettante qualificazioni ai playoff per la promozione in A, quest’anno Roseto è partita a fari spenti, con una squadra profondamente rivoluzionata, giovanissima (nessuno supera i 30 anni) e un budget ridotto per cercare la salvezza. Gli unici riconfermati dalla strepitosa stagione passata, finita ai quarti di finale playoff contro la Virtus Bologna poi promossa in A, sono stati coach Emanuele Di Paolantonio, uno che Montegranaro la conosce bene (fu assistente di coach Recalcati alla Sutor), e capitan Riccardo Casagrande, ala senigalliese al secondo anno al Lido delle Rose. Per il resto una rivoluzione, a partire dalla coppia di stranieri, formata dal giramondo nigeriano Andy Ogide, lungo proveniente addirittura dalla seconda lega giapponese, e Darell Combs, guardia al primo anno da professionista dopo aver crivellato le retine dei college americani con la canotta di Purdue University.

Il pacchetto italiani è composto da tanti giocatori in cerca di riscatto. A partire dal regista titolare Roberto Marulli, di ritorno a Roseto dopo una stagione così così a Reggio Calabria, cui coprirà le spalle il giovanissimo Federico Zampini, lo scorso anno compagno del nostro Treier (che esordirà domani dopo aver saltato la trasferta di Ferrara) in quel di Moncalieri come anche l’ala Giorgio Di Bonaventura. Completa il reparto esterni il folletto Marco Contento, guardia che cerca rivincite dopo la retrocessione con la maglia di Agropoli. Sotto le plance si scommette forte sul talento di Ion Lupusor, anche lui reduce da una stagione infausta a Reggio Calabria ma tra le promesse più lucenti del nostro basket. A completare il gruppo ci sono Francesco Infante, anche lui reduce da una dolorosa retrocessione ma con la casacca di Recanati, e Francesco Lusvarghi, altro giovanissimo in rampa di lancio dopo aver a malapena assaggiato il parquet nella passata stagione a Mantova.

Squadra giovane, frizzante, che farà del ritmo e dell’energia i suoi punti forti pur senza una quantità smisurata di talento. Con o senza Corbett (un suo impiego verrà deciso all’ultimo minuto dopo l’infortunio alla caviglia di una settimana fa), oggi non ci sono scuse: bisogna portare a casa due punti che nella corsa alla salvezza possono già rivelarsi molto importanti.
A precedere il match, domani, ci sarà la Festa provinciale del minibasket, che a partire dalle 15 farà da prologo alla gara. Circa 200 bambini dai 5 ai 9 anni provenienti dai centri minibasket della provincia di Fermo e di Ascoli Piceno daranno vita ad una giornata di sport e divertimento affrontandosi in entusiasmanti partite 3 contro 3 su 6 campi allestiti nel rinnovato palas sangiorgese. Al loro fianco anche l’associazione Scuola di Tifo, che si propone di educare i bambini a tifare per la propria squadra secondo i principi della gioia e della sportività.

La biglietteria del palas sarà aperta a partire dalle 16.30 e, oltre ai biglietti, potranno essere ancora acquistati gli abbonamenti per l’intera stagione, oltre a ritirare le tessere sottoscritte nelle scorse settimane. La gara sarà trasmessa in diretta streaming per gli abbonati sulla piattaforma online LNP Tv Pass e in diretta audio dal canale Spreaker della società Poderosa Live Radio (https://www.spreaker.com/user/poderosa). La partita sarà altresì trasmessa in differita lunedì alle ore 20.15 su TVRS (canale 11 del digitale terrestre).

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: