Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale: niente da fare per l'Amatori San Severino a Montemarciano

Seconda sconfitta per la Rhutten San Severino Marche ma la crescita di un gruppo giovanissimo, si inizia a intravedere partita dopo partita.
Contro una squadra atletica ma fisicamente alla pari dei settempedani, l’assenza del lungo Potenza, ancora alle prese con l’infortunio alla caviglia nella prima gara di campionato, è risultato probabilmente determinante. Altro fattore decisivo la percentuale dei tiri dalla linea della: 17 punti ai liberi per i locali, solo 8 su 21 per i settempedani.
Nel primo quarto la Rhutten parte bene e prende un piccolo vantaggio (11-6): a questo punto però un parziale di 10-0 permette al Montemerciano di chiudere il periodo sul 16-11.

Nel secondo quarto le difese hanno la meglio sugli attacchi, le polveri sono bagnate e le percentuali molto basse: i locali riescono comunque ad incrementare, anche se di poco, il vantaggio prima del riposo lungo (29 – 20).
Al rientro in campo i ragazzi allenati da Simoncioni raggiungono il + 15, ma un 5 – 0 dei settempedani li rimette in partita. A questo punto c’è probabilmente l’episodio determinante: fallo antisportivo e tecnico al giocatore locale Guida. Possibilità di rientrare per la Rhutten ma lo 0-3 sui liberi, i due tiri dalla lunga distanza sbagliati e un fallo antisportivo sulla successiva palla persa permette al Montemarciano di chiudere il periodo sul 51- 40.

Nell’ultimo quarto in un paio di occasione i ragazzi di coach Cantani cercano di rientrare ma i locali riescono a mantenere il vantaggio sempre intorno alla doppia cifra, portando a casa una vittoria meritata.
Buona anche la prestazione della coppia arbitrale in un incontro molto fisico, a volte spigoloso ma sempre molto corretto: qualche svista sulla nuova regola dei passi ma è normale visto che tutto è cambiato dal primo ottobre e gli addetti ai lavori, compresi direttori di gara, devono fare esperienza.

Anche in questa occasione ottime prestazioni degli under 18, dei nuovi che si inseriscono sempre più negli schemi dei coach Cantani e Sparapassi, dei veterani che si mettono a disposizione del gruppo per un fine comune: manca solo la vittoria ma con pazienza e continuando a lavorare in palestra come questi primo mese e mezzo prima o poi arriverà anche quella.
Una menzione particolare a Leonardo Rucoli un ragazzo cresciuto nel settore giovanile settempedano, rientrato quest’anno in punta di piedi, che in queste prime due gare è sicuramente stato tra i migliori.
L’appuntamento per i tifosi è per sabato prossimo 21 ottobre al Palasport Ciarapica quando sarà di scena il Civitanova Marche dell’ex Lorenzo Testasecca.

Ufficio Stampa Amatori San Severino

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: