Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: la Virtus Civitanova torna a mani vuote da Matera

La Rossella Civitanova torna a mani vuote dalla trasferta in terra lucana: l’Olimpia Matera difende il PalaSassi vincendo 74-56, punteggio forse troppo largo ma i padroni di casa sono stati letali nello sfruttare i passaggi a vuoto di Civitanova, che invece paga un altro pessimo quarto quarto, con soli sette punti realizzati (erano stati otto domenica scorsa con Bisceglie).
L’inizio del match vede Matera più concentrata e, trascinata da Varaschin e Battistini, raggiunge il 15-6 dopo 4’32. La Rossella tuttavia reagisce, dopo essersi difesa solo con Marinelli e giocando bene di squadra recupera tutto lo svantaggio, chiudendo il primo quarto sul 26-25.
L’inizio del secondo parziale diventa però un incubo per la squadra di coach Rossi: Matera piazza un parziale di 15-0 (con 11 punti di Migliori) in soli tre minuti. Cassese finalmente sblocca i civitanovesi con una tripla, poi lo imitano anche Amoroso e Tessitore e la Rossella riesce un po' a limitare i danni, andando al riposo sul 47-35.

Dopo l’intervallo Matera prova a chiudere la partita, arrivando a +18 con un break di 6-0. Civitanova però reagisce con le triple di Andreani e Amoroso, due canestri di Marinelli e stringendo le maglie in difesa recupera dieci punti, arrivando così a giocarsi gli ultimi dieci minuti sotto solo di otto lunghezze (59-51).
Amoroso segna ancora per il - 6 e la rimonta sembra essere possibile, ma nell’azione seguente un potenziale sfondamento subito sempre dal capitano non viene premiato, la palla arriva a Ochoa che segna da tre e da qui in poi è un monologo materano, mentre la Rossella continua a litigare con il ferro da dietro la linea dei tre punti (8/35 alla fine).
Domenica prossima la Rossella tornerà al Palarisorgimento, ospitando la Globo Campli, formazione tra le più accreditate e che arriverà decisa a riscattare la pesante sconfitta subita ieri in casa da San Severo (59-76), dopo aver vinto le prime sfide con Cerignola e Val Di Ceppo.

Ufficio Stampa Virtus Civitanova

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: