Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Promozione D: quattro chiacchiere con coach Francesco Pasquali, allenatore dell'Amandola Basket

Andiamo a conoscere meglio una delle novità del campionato di Promozione che inizierà alla fine di questa settimana. Tra le protagoniste del Girone D, troviamo l'Amandola Basket che rappresenta una novità se guardiamo al nuovo progetto messo in pista dai gialloblu, ma non in senso assoluto, visto che una parte dei ragazzi protagonisti quest'anno aveva già partecipato al campionato scorso con il Circolo Parrocchiale Amandola. Alla guida della squadra è stato chiamato coach Francesco Pasquali ed è proprio con lui che parliamo del campionato che sta per iniziare.

- Ciao Francesco, parlaci di questo nuovo progetto che ti vede coinvolto ad Amandola.

"Lo scorso anno è stato veramente molto duro a causa del terremoto che ha messo a dura prova la stessa Amandola e tutte le zone vicine. Alcuni ragazzi sono riusciti lo stesso a partecipare al campionato di Promozione nonostante la nostra palestra sia stata indisponibile per oltre quattro mesi, così quest'anno spinti dalla voglia di ripartire da zero con tanto entusiasmo e motivazione si è deciso di iscrivere la squadra al campionato sia di Promozione che di C.S.I. per dare la possibilità a tutti, ho una ventina di giocatori a disposizione, di allenarsi e giocare. La squadra è composta da cinque ragazzi che facevano parte della 5 Fonti, e che lo scorso anno si sono allenati ospiti di altre società, e da un altro gruppo di giocatori più esperti che negli anni scorso ha partecipato ai campionati di C.S.I. e Promozione. E' stata fatta una squadra unica in modo da affrontare due campionati, ma soprattutto per dare a tutti la possibilità di essere protagonisti."

- Che squadra hai a disposizione?
"Il roster è composto da un giusto mix di giovani e di giocatori più esperti, che in passato hanno anche disputato la Serie D con la 5 Fonti, e che serviranno a dare una mano e far crescere i più inesperti. Siamo un bel gruppo, ma sopratutto abbiamo dentro di noi tanto entusiasmo e voglia di metterci alle spalle un anno che per noi è stato particolarmente sofferto."

- Tu sei molto impegnato anche nell'attività giovanile. Quale squadre alleni oltre all'Amandola Basket?
"Quest'anno sarò impegnato con la Poderosa Montegranaro con la quale alleno l'Under 14 Elite insieme a Salvatore Formato, e l'Under 20 Regionale. Inoltre seguo anche dei gruppi minibasket a Sarnano e Comunanza, anche se con tutti i problemi avuti lo scorso anno i numeri sono calati parecchio."

- Quale pensi possa essere il vostro obiettivo per questa stagione?
"Io credo che noi siamo una buona squadra che può fare bene e togliersi qualche soddisfazione. E' ovvio che il nostro primo obiettivo è quello di stare insieme e divertirci, però credo che abbiamo le carte in regola per poter entrare nei playoff."

- Qual'è lo stato dello sport ad Amandola ad un anno dal terremoto?
"Il paese di Amandola è stato messo a dura prova fin dal terremoto del 24 Agosto. La nostra palestra è stata inagibile per circa mesi, ed abbiamo potuto riutilizzarla solo a Dicembre. A Sarnano, ad esempio, dove seguo un gruppo di minibasket, la palestra che utilizzavamo è stata gravemente lesionata, tanto che poi è stata abbattuta. Ancora oggi le cose non vanno benissimo considerato che circa la metà della popolazione ha le case inagibili e che molte attività commerciali non sono ripartite. Mi sarebbe piaciuto sentire maggiore vicinanza anche da parte della Federazione, considerato che a differenza di altri centri colpiti, qui da noi non si è visto nessuno. Per questo stiamo mettendo tanta voglia ed entusiasmo in questa nuova avventura: non vediamo l'ora di iniziare il campionato e di metterci tutto alle spalle.
Approfitto di questa vetrina per ringraziare inannazi tutto il Circolo Parrocchiale che ci da l'opportunità di fare questo campionato, e poi ringrazio personalmente Michele Marziali e Michele Valleriani che sono i promotori e l'anima di questo nuovo progetto."

Giuseppe Contigiani

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: