Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Promozione C: campionato al via, intervista a coach Christian Rapanotti (Bad Boys Fabriano)

Protagonisti da diverse stagioni del campionato di Promozione, i Bad Boys Fabriano si presentano ai nastri di partenza del nuovo campionato con rinnovate ambizioni figlie anche di tante novità arrivate durante l'estate sia nello staff tecnico che nel roster. La guida tecnica è stata affidata a Christian Rapanotti che sarà assistito da Nuno Tavares, già assistente anche di Daniele Aniello nello staff tecnico in Serie B Nazionale. Proviamo a conoscere meglio i progetti della società fabrianese proprio con coach Rapanotti.

- Ciao Christian, siete pronti per l'esordio contro la Futura Osimo? Com'è andata la preparazione?
"Abbiamo iniziato ad allenarci lo scorso 28 Agosto anche se a ranghi ridotti. Poi dal 4 Settembre ci siamo allenati con il gruppo al completo. Abbiamo disputato quattro amichevoli, due contro la Vigor Matelica, una contro il Polverigi Basket ed una contro Cagli. Siamo una squadra profondamente rinnovata rispetto a quella della scorsa stagione per cui avremo bisogno di tempo per trovare i nostri equilibri. Ci siamo comunque allenati bene ed arriviamo a questo esordio con la giusta carica e voglia di fare bene."

- Presentaci la squadra che hai a disposizione.
"Siamo una squadra molto giovane composta essenzialmente da tre nuclei: uno composto da cinque senior reduci dal campionato scorso, uno composto da ragazzi del 1999, 2000 e 2001 provenienti dal settore giovanile del Basket School Fabriano, ed uno composta da quattro giocatori provenienti dal progetto dell'Italian Prep Academy che quest'anno è stato portato qui a Fabriano. In particolare ho a disposizione tre ragazzi inglesi ed un olandese."

- Parlaci di questi ragazzi provenienti dall'I.P.A. che sono una grande novità per questo campionato.
"Innanzi tutto abbiamo Williams Keanean un palymaker classe 1997 che ha delle mani molto rapide ed ha una buona capacità di gestire i ritmi oltre che una discreta personalità. Poi troviamo Ramsad-Owen Nehitan, un'ala del 1998 che fa della fisicità la sua arma principale. E' un giocatore che può giocare sia vicino a canestro che fuori. Poi abbiamo Kraaijenbosch Scott, una guardia del 1998, giocatore molto fisico con un buon uno contro uno. Infine c'è Alese Johnatan, esterno del 1998, giocatore un pò inesperto ma con grandi margini di miglioramento."

- In panchina con te ci sarà Nuno Tavares, un allenatore molto preparato di cui si parla un gran bene.
"Sono veramente onorato di poter collaborare con un allenatore come Nuno. E' un grande conoscitore di pallacanestro, un ottimo tecnico oltre che una persona molto attenta e scrupolosa. Ci vediamo ogni settimana al di fuori dal campo per programmare l'attività e riusciamo a lavorare benissimo insieme."

- Che campionato ti aspetti?
"Negli ultimi anni ho perso un pò di vista il campionato. Mi aspetto comunque un torneo competitivo. Le squadre del maceratese sono da sempre buone squadre, e giocare con le formazioni di Ancona è sempre molto difficile. Sarà un percorso molto difficile ma affascinante e da affrontare con il massimo dell'entusiasmo e della concentrazione."

- Quale pensi possa essere il vostro reale obiettivo?
"Innanzi tutto vogliamo dare la possibilità a ragazzi di 17 e 18 anni di giocare da protagonisti in un campionato senior, e per me questo è un grandissimo stimolo. Io sono sicuro che se riusciremo a giocare a ritmi alti avremo la possibilità di fare bene. Non conosco bene le altre squadre per cui non posso indicarti un obiettivo, dobbiamo pensare soprattutto alla nostra crescita ed ai miglioramenti dei ragazzi."

- La prima giornata sarete attesi dalla sfida sul campo della Futura Osimo, una squadra storica di questo campionato.
"Ci aspetta una sfida sicuramente molto difficile, sia perchè si gioca in trasferta ed anche perchè affronteremo una squadra esperta e pronta per questo campionato. Noi probabilmente saremo senza tre dei quattro giocatori I.P.A. per alcuni ritardi nei transfer necessari al tesseramento. Siamo comunque molto carichi e vogliosi di iniziare questo campionato. Per noi sarà la prima tappa non della stagione ma di un percorso molto più ampio."

Giuseppe Contigiani

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: