Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: il Teramo Basket atteso al riscatto contro il Porto Sant'Elpidio Basket

Manca poco per l’incontro di domenica 22 ottobre, con palla a due alle ore 18, che vedrà contrapposti al Palaskà il Teramo Basket 1960 ed il Porto Sant'Elpidio Basket 1953. I ragazzi di coach Piero Bianchi sono carichi nel modo giusto per cancellare la sconfitta di Senigallia ed ottenere il secondo successo della stagione. Tutti i giocatori saranno a disposizione compreso Errera, colpito da un fortissimo virus che lo ha costretto a saltare le ultime due partite. Ci si aspetta ovviamente un Porto Sant’Elpidio agguerrito, reduce da una sconfitta casalinga nel derby contro Fabriano e servirà quindi una grande prestazione da parte dei biancorossi.
Analizzando l’avversario, Porto Sant’Elpidio è una squadra ben organizzata allenata da coach Massimiliano Domizioli che fu assistant coach di Pillastrini nella Sutor Montegranaro “dei miracoli”.

Il quintetto è composto da Navarini, Cernivani, Maggiotto, Torresi e Zanotti. Navarini, scuola Olimpia Milano, è reduce da una buona stagione in A2 con Legnano. La guardia è Cernivani, miglior tiratore da 3 nello scorso campionato (12 di media con il 46% dall’arco), nel 2012/2013 compagno di squadra di Cicognani a Ravenna. L’ala piccola è Maggiotto, attaccante spaziale per la categoria ha fatto anche un anno di Serie A con Biella e sta viaggiando attualmente 21.3 di media. Sarà uno dei sorvegliati, se non il sorvegliato speciale della difesa teramana.
Il quattro è Torresi, giocatore molto solido a rimbalzo, poco efficace nella metà campo offensiva quanto ottimo in quella difensiva.

Il centro è Zanotti, un 2.08 metri oggetto del desiderio da parte di molte squadre nel mercato estivo. Si tratta di un lungo bravo sia dentro che fuori, con un tiro rispettabile anche dall’arco dei 6.75 e capace di sfruttare la grossa stazza fisica.
Viaggia a 18 punti e 9 rimbalzi, l’anno scorso era in Serie B a Monteroni (17 punti e 10.5 rimbalzi di media stagionali), senza dubbio uno dei migliori lunghi della categoria. I cambi infine sono Piccone, ragazzo di Ortona che viaggia ad 8 punti di media, il teatino Cinalli ed il cambio dei lunghi Romani, giocatore esperto alla sua sesta stagione con i biancoazzurri.
Arbitreranno l’incontro i signori Adriano Fiore di Scafati (SA) e Gennaro Nuzzo di Caserta.

Ufficio Stampa Teramo Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: