Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A2: la Poderosa Montegranaro batte Verona e centra la terza vittoria consecutiva

Ed è tris. Davanti ai 2500 del PalaSavelli, la XL EXTRALIGHT® fa il colpaccio contro la Tezenis Verona e centra la terza vittoria consecutiva dopo quelle con Roseto e Piacenza. Prova d’autorità della squadra di coach Ceccarelli, che comanda dall’inizio alla fine scappando nella parte centrale del match e non voltandosi più indietro. Conferma il suo feeling col parquet sangiorgese il “Pistolero” La’Marshall Corbett, che dopo i 29 punti rifilati agli Sharks due settimane fa ne stampa 27 in faccia alla Scaligera con un irresistibile 6/9 al tiro pesante (la Poderosa ha cavalcato un notevolissimo 16/27 di squadra dall’arco dei 6,75). Nonostante il virus che lo aveva colpito in mattinata, sontuosa anche la prova di Luca Campogrande, autore di 15 punti dal grandissimo peso specifico, e totale quella di Valerio Amoroso, che flirta addirittura con la tripla-doppia (12 punti, 8 rimbalzi, 7 assist). Nelle fila della Tezenis, priva del pivot Marco Maganza, spiccano i 18 punti a testa del duo Jones-Udom.
Basta una tripla di Phil Greene per il 2-3 (unico vantaggio scaligero nel match) ad accendere una XL EXTRALIGHT® subito sul pezzo. Che sia giornata di grazia al tiro lo si capisce in fretta, con le prime iniziative di Corbett a lanciare lo strappo veregrense (14-6 al 5’), ma è in difesa che Amoroso e compagni hanno una faccia diversa da quella delle prime giornate.

I gialloblu tengono il miglior attacco del campionato lontanissimo dai propri standard e quando Amoroso infila la sua seconda tripla di giornata il tabellone luminoso dice già +14 Poderosa (31-17 al 13’). I gialloblu sfiorano la perfezione, l’unica nota negativa del primo tempo sono i 3 falli prematuri dell’ex di turno Gueye e Powell (sostituito da uno Zucca ancora una volta molto convincente). Verona tampona le perdite sul -10 a metà gara, ma nel terzo periodo Montegranaro sgasa: un parziale di 17-4 chiuso dalla tonante schiacciata di Zucca su assist di Powell spinge la Poderosa addirittura a +23 (68-45 al 27’). La Tezenis sembra tramortita, ma Udom e Jones non ci stanno e nel finale provano a caricarsi la squadra in spalla per girare l’inerzia di un match che pare segnato. Proprio l’ala ex Agrigento infila il -11 a 2’ dalla fine che dà qualche brivido alla festante pubblico gialloblu, ma ormai è troppo tardi: la festa è completa, la Poderosa resta al terzo posto in classifica al fianco del tandem Trieste-Bologna nella classifica del girone Est. Se è un sogno non svegliateci.

Queste le parole di coach Ceccarelli in sala stampa: “Complimenti ai ragazzi perché sono stati davvero bravi ad interpretare la gara. Dell’assenza di Maganza, un peso importante per Verona, non eravamo assolutamente certi per cui su alcune situazioni particolari abbiamo sofferto all’inizio. Poi sistemando alcune cose e grazie alla grande capacità dei ragazzi di reagire a situazioni del genere abbiamo girato subito l’inerzia. Quindi bene così ma anche oggi, in una partita in cui potevamo prendere 60 punti, ne abbiamo concessi 74. Non possiamo avere questi vuoti perché se poi Amoroso e Corbett non mettono un paio di bombe ci andiamo a giocare un finale che non dovremmo giocarci. Nel percorso di crescita di questa squadra spero questo migliori, ma dobbiamo essere consci che in questo campionato non possiamo rilassarci mai con nessuno. È successo con Roseto, è successo a Piacenza, è successo oggi. Per il resto, sono molto contento delle prestazioni di Campogrande e Zucca, che sono un po’ le nostre variabili. Sono due ragazzi del ’96 sui quali abbiamo scommesso e sono contento di avere da loro prove di sostanza. Dobbiamo ricordarci che lottiamo per un obiettivo e oggi abbiamo fatto solo un altro passo in quella direzione. Da martedì si lavora guardando a Treviso”.
Queste le parole di Luca Campogrande: “Una vittoria che ci consolida come squadra. Giocavamo contro una squadra che aveva lo stesso record nostro, con giocatori molto forti cui abbiamo però concesso molto poco. Abbiamo concesso 13 punti nel primo quarto, 15 nel terzo, questa è stata la chiave della vittoria”.

XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO-TEZENIS VERONA 85-74

MONTEGRANARO: Rivali 8, Campogrande 15, Maspero 2, Treier, Ciarpella, Zucca 6, Corbett 27, Amoroso 12, Mitt, Urso ne, Powell 9, Gueye 6. All.: Ceccarelli.

VERONA: Dieng ne, Greene 14, Visconti, Jones 18, Amato 5, Oboe ne, Palermo 5, Nwohuocha, Udom 18, Ikangi 5, Pierich 9. All.: Dalmonte.

PARZIALI: 21-13, 21-19, 28-15, 15-27.

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: