Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Promozione B: quattro chiacchiere con Giulio Gabellini, punto di forza della Vuelle Pesaro A

Tra i protagonisti più attesi del campionato appena iniziato c'è sicuramente Giulio Gabellini, esterno classe 1995, che si appresta ad iniziare il quarto campionato consecutivo con la maglia della Vuelle Pesaro A. I pesaresi, dopo aver osservato il turno di riposo, inizieranno la propria stagione Giovedì prossimo, 26 Ottobre, ospitando la Pallacanestro Senigallia Maior, che nella prima giornata ha superato il Basket Fanum. Giulio, lo scorso anno è stato uno dei migliori marcatori del campionato con i suoi 17,9 punti a partita ed anche in questa stagione sarà una delle bocche da fuoco della propria squadra.

- Ciao Giulio, inizia parlandoci un pò di te e di quelle che sono state le tue esperienze.
"Ho iniziato a giocare a basket relativamente tardi, all'età di 12 anni con la Lupo Pantano Pesaro. Poi sono entrato nel settore giovanile della Stella Maris con la quale ho giocato fino ai 18 anni. Durante gli ultimi due anni del settore giovanile ho giocato in doppio tesseramento anche con l'Acquarius Pesaro in Serie D. Poi per motivi legati essenzialmente allo studio sono sceso in Prima Divisione con la Vuelle A. Abbiamo vinto il campionato e le ultime due stagioni ho disputato il campionato di Promozione con la stessa maglia."

- Presentaci invece adesso la tua squadra.
"Il gruppo storico, che è stato insieme nelle ultime tre stagioni, è stato fondamentalmente confermato. Lo scorso anno siamo stati eliminati nel primo turno playoff dal Cagli Basketball in gara 3. E per provare a fare meglio in estate abbiamo rinforzato il roster con gli innesti di Pietro Laddomada, di Edoardo Cofini (proveniente dall'Olimpia Pesaro) e di Marco Piccinini. Sono tre aggiunte che sono sicuro ci daranno tantissimo e che rendono la squadra più competitiva."

- Sicuramente avete tutte le carte in regola per migliorare il risultato dello scorso anno.
"Il nostro obiettivo minimo è quello di conquistare i playoff esattamente come abbiamo fatto un anno fa. Per quello che riguarda le squadre del nostro girone credo che Falconara sia un gradino sopra le altre, ma per il resto penso che abbiamo le carte in regola per giocarcela alla pari con tutte le altre. Per cui proveremo a conquistare la migliore posizione possibile in regular season per poi provare a fare strada nei playoff."

- Durante la stagione giocate parecchi derby, qual'è quello più sentito?
"Con la novità di questa stagione di comporre i gironi con squadre della provincia di Pesaro ed Ancona, siamo stati privati di qualche stracittadina, ma per quello che ci riguarda il derby più sentito è quello con l'altra formazione della Vuelle, la squadra B, che è inserita in girone diverso dal nostro. Loro hanno allestito un'ottima squadra e sono sicuro che faranno strada e magari ci incontreremo nelle fasi successive."

- Giovedì sera esordirete contro la Maior, che è reduce da un ottimo esordio. Che partita ti aspetti?
"Per quanto ne so è una squadra composta da giocatori esperti che giocano insieme da diverse stagioni. Noi dovremo assolutamente imporre il nostro ritmo fin da subito, giocare in velocità e con intensità. Siamo una squadra lunga per cui potremo ruotare in tanti e tenere i ritmi elevati."

- Tra le tante partite che hai giocate ce n'è una che ricordi con piacere?
"Sì ricordo con piacere una partita che giocai con la squadra Under 17 contro Recanati nella quale realizzai 30 punti. Quella partita e quella prestazione mi aiutarono ad affrontare le successive con tanta fiducia e con maggiore mentalità. Da quella gara vidi il mio approccio con la pallacanestro in maniera completamente diversa."

- A livello personale che cosa ti aspetti da questa stagione?
"Mi propongo di disputare una stagione sulla falsa riga della scorsa stagione. Proverò ad aiutare la squadra realizzando tanti punti, ma il mio obiettivo principale è quello di dare il mio contributo anche in difesa e nelle altre situazioni di gioco. Voglio dare un contributo più completo in ogni aspetto del gioco."

Giuseppe Contigiani

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: