Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Silver: coach Marsigliani "Ad Urbania vittoria sofferta che vale anche come insegnamento"

La Luciana Mosconi Globo sa anche soffrire. La gara di Urbania ha reso più "normale" la squadra di coach Marsigliani che prima della trasferta in terra durantina aveva piuttosto agevolmente sbrigato ogni pratica. Una gara contro una formazione agguerrita che è andata davvero vicinissima al colpo crollando soltanto all'overtime sotto i colpi bianconeroverdi e sotto le chilometriche rotazioni anconetane. Soddisfazione per coach "DoubleM" che ha visto come il suo gruppo sa rispondere alle difficoltà e come la squadra reagisce alle sollecitazioni di un avversario che usa l'intensità a fiumi per provare a resistere al maggiore tasso tecnico dorico.

"Abbiamo incontrato una squadra molto agguerrita - dice Marsigliani - che cercava il riscatto della sconfitta casalinga di sette giorni prima. Questa determinazione l'abbiamo subita non riuscendo a fare determinate cose dal punto di vista difensivo e offensivamente parlando loro sono stati molto bravi a crearci delle difficoltà. Poi quando siamo riusciti, specie nell'ultimo quarto, a tirar fuori quell'attenzione difensiva che era necessaria abbiamo trovato delle soluzioni d'attacco più facili ed efficaci tanto da arrivare a impattare nel tempo regolamentare e poi chiudere i conti nel supplementare sfruttando anche il loro calo fisico. Avevamo Filippo Centanni non al meglio per un problema ad un occhio, a questa situazione ha sopperito molto bene, nel ruolo di playmaker, Maddaloni. Sottolinerei l'importante apporto di Baldoni che si è ripreso dal problema al ginocchio e ha dato la sua impronta alla partita (11 rimbalzi catturati n.d.r.). Complessivamente siamo andati sotto al nostro standard in fatto di punti realizzati, questo grazie alla loro attenzione difensiva e determinazione, concetti che dobbiamo somatizzare e capire. Credo che sistematicamente troveremo in ogni partita queste situazioni."

Riflessione sulle prime cinque giornate di un campionato dove in ogni turno non mancano le sorprese.
"Un campionato che si pensava fosse più spezzato in due, invece ogni giornata riserva dei risultati che vanno contro i pronostici. Nell'ultiimo turno S.Benedetto ha superato il Pisaurum, la Sutor che ha vinto solo 2 delle prime 5 partite, o il Bramante che ha battuto Osimo. Anche le squadre che si consideravano non molto attrezzate ci danno dentro. Questo è un monito per tutti, noi per primi."
Ora c'è Castelfidardo prima della sfida di Matelica.

"Pensiamo solo a Castelfidardo che non deve toglierci la giusta concentrazione. Un avversario che non ha ancora punti in classifica ma che nelle ultime due giornate ha tenuto testa fino alla fine a Osimo e Falconara pur perdendo. Una squadra molto ben organizzata davanti alla quale dovremmo stare molto attenti. Noi dobbiamo crescere di cattiveria sportiva oltre che di attenzione perchè ogni squadra contro di noi cerca di dare il 110% e dobbiamo farci trovare sempre pronti."
La Luciana Mosconi riprenderà gli allenamenti nella giornata odierna con la seduta pesi che seguirà il lavoro sul campo. Mercoledì 1°novembre è stato concesso un giorno di riposo, giovedì 2 e venerdi 3 di nuovo in campo con la seduta di sabato mattina che chiuderà la settimana di preparazione. Domenica ore 18.00 al PalaPrometeo Estra "L.Rossini" la 6a giornata di campionato contro la Vis Castelfidardo. Obbiettivo dichiarato: la 6a vittoria consecutiva.

Ufficio Stampa Campetto Ancona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: