Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Femminile: Martina Mosca analizza il momento del Cus Ancona

Il Cus Ancona Pallacanestro Femminile vuole e cerca riscatto. Dopo un inizio difficile, con alcune battute d’arresto anche pesanti, le ragazze biancoverdi vogliono invertire la loro tendenza regalandosi una gioia. Il prossimo match con l’Ascoli si carica, quindi, di significati e assume una grande importanza anche in vista del proseguo di questa stagione.

“Dobbiamo crescere nell’ atteggiamento e nella mentalità – spiega Martina Mosca, giocatrice del roster dorico – acquisendo uno spirito vincente. La voglia di imparare, il sacrificio e la dedizione non mancano, soprattutto negli allenamenti. Ci fidiamo di quello che ci viene proposto dallo staff tecnico e vogliamo migliorare sia la fase offensiva che quella difensiva. Ritengo, personalmente, che una buona difesa faccia la differenza ed è lì che dobbiamo potenziarci”. Tanta determinazione quindi per un gruppo che appare unito e coeso: “Stiamo lavorando molto sull’ aspetto della coesione, ogni singolo elemento può essere utile alla causa, e se continuiamo su questa strada i benefici saranno sicuramente positivi”.

Lo scorso weekend c’è stata la sosta prevista dal calendario. Un’occasione per lavorare e riequilibrarsi: “Si è puntato molto sullo sviluppo offensivo dell’azione, cercando alternative alla nostra manovra. Le sedute si sono incentrate perlopiù sul lavoro in 1 vs 1, logicamente curando con molta attenzione anche la fase difensiva”.

Chiusura sulla prossima gara che vedrà l’Ascoli come avversario: “Non le conosciamo dal punto di vista tecnico tattico ma sappiamo che sono molto grintose. Servirà da parte nostra una prova arcigna, con calma e determinazione. Tutte qualità che abbiamo dimostrato di avere, anche nella partita contro Civitanova. Sono fiera di far parte di questa realtà chiamata Cus Ancona e non vedo l’ora di dare il mio contributo per questa squadra”

Ufficio Stampa Cus Ancona

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: