Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale: la reazione della Pallacanestro Acqualagna ai provvedimenti del giudice sportivo

Lasciamo perdere l'arbitraggio e infatti non voglio scrivere nulla di questo, ma delle due multe si.

1) La partita finisce alle ore 20.00, il palazzetto di Acqualagna ha un ingresso e uscita atleti e l'uscita principale.
Tutti i dirigenti ,compreso l'addetto agli arbitri ,erano intenti a sistemare il materiale e l'attrezzatura di gioco, poichè alle 20.45 erano usciti tutti , la nostra squadra , gli avversari, il pubblico e degli arbitri nessuna traccia, con il palas vuoto andiamo fuori dell'ingresso.
L'addetto agli arbitri ( errore nostro ) è convinto che gli arbitri siano usciti dall'ingresso atleti , perchè ormai erano passati ben 45 minuti dal termine della partita.

Rimaniamo io e altri due dirigenti fuori del palas a fare gli ultimi commenti sulla gara quando vediamo aprire una porta e fare capolino con circospezione la testolina di uno dei due arbitri che ci chiede. "Dov'è andato l'addetto agli arbitri?"
Gli spieghiamo del malinteso e che pensavamo fossero già partiti, ma mi pare che non abbiano proprio capito nulla. La prossima volta vedremo di essere più chiari. 

Considerazione: a stretto regolamento la multa ci può stare, ma cari arbitri non potete mica fare i vostri comodi negli spogliatoi , in 45 minuti si fanno la doccia 50 persone mica 2 e le persone ad una certa ora vorrebbero andare a casa piuttosto che aspettare due primedonne come voi.

2) sulla seconda multa proprio siamo al ridicolo, il colore dei calzini , dettaglio fatto notare ai nostri giocatori dagli arbitri al riconoscimento.
Anche perchè il comunicato parlava di variazioni a partire dal 1 gennaio 2018 , lo abbiamo riletto e non è per nulla chiaro. Infatti ai nostri ragazzi abbiamo raccomandato di fare attenzione, ma non da subito, ma da inizio anno.
Va bene, altri 100 euro buttati nel cesso.

Ufficio Stampa Pallacanestro Acqualagna

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: