Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A2: Poderosa Montegranaro - Fortitudo Bologna, Domenica tutti con i peluche in mano per il Teddy Bear Toss

Un peluche per regalare un sorriso ad un bambino. È la filosofia del Teddy Bear Toss, l’iniziativa che sbarcherà domenica al PalaSavelli in occasione del match tra la XL EXTRALIGHT® e la Consultinvest Bologna.

Si tratta di una iniziativa benefica lanciata qualche anno fa negli Stati Uniti: gli spettatori presenti al palasport per assistere alla partita potranno portare con sé un peluche e lanciarlo verso il campo dopo il primo canestro su azione. Gli orsacchiotti che arriveranno in campo verranno dunque raccolti e consegnati nelle prossime settimane ai reparti di pediatria degli ospedali civili di Fermo e Civitanova Marche ed il Salesi di Ancona, che hanno convintamente aderito all’iniziativa.

Le regole da seguire sono poche e semplicissime:

1-
Procurarsi un peluche. L’importante è che sia morbido e senza nessuna parte dura né in plastica.

2-
Una volta al palazzetto, attendere il primo canestro dell’incontro prima di lanciare il peluche in campo: il canestro deve essere da 2 o da 3 punti: se il primo punto avviene da tiro libero non tirare i peluche ma attendere il primo canestro dal campo.

3- Appena viene realizzato il primo canestro (che sia della squadra di casa o della squadra ospite è indifferente), lanciare il peluche in campo con tutta la forza possibile: anche se da alcuni settori del PalaSavelli è difficile raggiungere il campo non fa nulla, saranno quelli delle prime file a raccoglierlo e a tirarlo in campo (per questo è importante che il peluche sia completamente morbido).

L’iniziativa, lanciata diversi anni fa nello sport americano (in particolare nei campionati minori di hockey) per dare un sorriso ai bambini ricoverati in ospedale nel periodo di Natale, è stata portata in Italia, ed in particolare nella pallacanestro, per la prima volta nel dicembre 2014 per iniziativa della popolare piattaforma web La Giornata Tipo e ora periodicamente viene ripetuta su diversi campi di Serie A, A2 e campionati minori.

Ufficio Stampa Poderosa Montegranaro

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: