Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Silver: coach Gabriele Marini traccia un bilancio sul girone di andata della Robur Osimo

Tempo di bilanci di fine anno in casa Robur, al termine del girone di andata di questo campionato di Serie C combattuto ed avvincente. Lo traccia l’allenatore Gabriele Marini, alla fine di una intensa settimana di allenamenti.

“È stato un girone di andata fatto di alti e bassi - dichiara il coach osimano - dove a prestazioni molto buone abbiamo alternato partite in cui non siamo riusciti a fare altrettanto. Personalmente l’avevo messo in preventivo perché quando si riparte dopo un anno di pausa con una squadra costruita da zero e con molti under alla prima esperienza, le prestazioni altalenanti sono assolutamente comprensibili. Stiamo procedendo in linea con gli obiettivi stabiliti ad inizio anno, la classifica è molto corta ed i giovani stanno giocando minuti importanti. Le sei vittorie sono un buon bottino considerando che siamo stati un po’ sfortunati con gli infortuni, certo c’è rammarico perché senza qualche calo di tensione avremmo potuto tranquillamente fare meglio, ma abbiamo tutto il tempo e l’intenzione di migliorare in questo girone di ritorno”.

Una Robur attenta al presente ma che guarda già al futuro, per pianificare al meglio la propria attività. "Ad Osimo ho trovato un ambiente ideale per allenare - prosegue coach Marini - mi è stato messo a disposizione un gruppo straordinario e la società ha approfittato di questa pausa per sistemare alcune piccole cose che avevamo chiesto dal punto di vista logistico ed organizzativo. Nonostante avessimo chiuso l’anno con delle brutte prestazioni non ci è mai mancata la serenità e l’appoggio di tutto il gruppo dirigenziale, fondamentale per poter lavorare in palestra sui nostri errori.

Affronteremo questo nuovo anno con una rinnovata voglia di far bene - conclude Marini - proseguendo sulla strada di un progetto sostenibile basato sulla valorizzazione dei giovani, creando sinergie con le svariate realtà del territorio per avvicinare quante più persone possibile ad una società gloriosa come quella della Robur. Personalmente posso garantire che daremo ancora di più per rendere orgogliosi i nostri tifosi, che ringrazio per essere stati sempre vicino alla squadra a prescindere dai risultati e ai quali faccio i migliori auguri di buon anno."

La Robur si prepara dunque a riprendere il campionato con la difficile trasferta sul campo della Sutor Montegranaro sconfitta nella gara di andata per 84-77, con l'obiettivo di provare ad entrare nella zona playoff ad oggi distante solo due punti.

Giuseppe Contigiani 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: