Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale: il Basket Maceratese impegnato nella difficile trasferta di Fermo

Si ricomincia a giocare dopo la sosta natalizia in concomitanza con l'inizio del girone di ritorno e l'ABM lo fa affrontando in trasferta quel Basket Fermo superato al Palavirtus nella prima partita stagionale.

In quell'occasione i biancorossi fornirono una prestazione eccellente, bissata dalla successiva vittoria netta a Morrovalle, che fece girare più di qualche testa prima di venire ridimensionata dagli altalenanti risultati successivi. Oggi i ragazzi di coach Luciani viaggiano nel mezzo di una classifica molto corta, a due punti dal terzetto delle seconde ( tra cui appunto il Basket Fermo) ma anche con sole quattro lunghezze sulla penultima in classifica e questo girone di ritorno si preannuncia come una sorta di bolgia dantesca visto che con un paio di passi falsi si può letteralmente sprofondare.

La trasferta fermana viene per certi versi ad hoc per testare il carattere e la determinazione dei maceratesi, che avevano finito piuttosto in calando l'andata, contro la squadra che più di tutte può evidenziare i problemi nel pitturato grazie alle presenze di Tortolini e Venditti, difficilmente arginabili con il lavoro individuale data la stazza totalmente diversa rispetto ai lunghi biancorossi. Servirà dunque ritrovare quelle armonie di gruppo viste all'inizio dove ognuno recitava la sua parte con spirito di sacrificio e voglia di mettersi al servizio della squadra e limitare al minimo gli individualismi da "salvatore della patria", anche se spesso fatti in buona fede.

Tatticamente bisognerà cercare di correre per sfiancare una squadra mediamente non avvezza agli alti ritmi e trovare tiri facili in contropiede oltre a non concedere troppi secondi tiri agli avversari. Si gioca sabato alla palestra CONI alle 18,00.

Ufficio Stampa Basket Maceratese

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: