Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale: la Victoria Fermo sconfitta in volata sul campo degli 88ers Civitanova

Bruciante sconfitta a fil di sirena per la Marcozzi Fermo, alla ripresa del campionato, contro gli 88 ers di Civitanova Marche per 70 a 68.

Il finale al cardiopalma, premia la squadra di Palmieri, che gia’ dopo 4’ è avanti 17 a 2 . L’impatto sulla gara di Mancini e compagni è troppo molle; per l’occasione in maglia fermana c’è l’esordio del nuovo acquisto del mercato autunnale, proveniente da Pedaso, Stefano Meconi, che alla fine risulterà il migliore in campo con 21 punti. Da metà quarto pero’ cambia la musica in campo, il 9 a 0 di parziale fermano, rimette la partita in carreggiata sul 19 a 11.

La difesa funziona meglio e gli attacchi avvengono con buona circolazione di palla, lo scarto del primo mini intervallo viene ridotto a tre lunghezze all’intervallo lungo 32-29. Il match alla ripresa delle ostilità e’ in chiaro equilibrio; con sorpassi e controsorpassi si arriva al 30’ sul 47 a 46. Si prospettano gli ultimi dieci minuti di fuoco ed invece i locali danno uno scossone alla gara, con Polidori sugli scudi, che da un vantaggio di 11 lunghezze a 4’ dal termine. Quando sembra che la gara sia in ghiaccio, ecco la veemente reazione dei ragazzi di Marcaccio che grazie alla ritrovata verve di Meconi alle palle rubate in difesa da Bernard ed alla tripla di Del Buono, impattano sul 65 pari a poco piu’ di 30’’ dal termine. 

L’attacco locale produce due liberi di Napoli a 16 ‘’ dalla sirena. Il time out di Marcaccio è per liberare uno dei tiratori e vincere la gara senza over time, ma ecco che l’imponderabile accade. Meconi alla rimessa, perde la presa della palla che finisce nella mani di Napoli il quale subisce fallo e trasforma ancora glacialmente i due liberi. Mancini con un’altra tripla riporta a meno uno lo svantaggio, ma mancano solo 3 secondi e Polidori in lunetta sbaglia il primo e realizza il secondo. Non ci sono piu’ time out a disposizione e pertanto la rimessa da fondo campo con soli tre secondi non da modo a Meconi da centrocampo di segnare il tiro della disperazione. 

Peccato per aver sciupato un bella occasione nel finale. Resta il solo rammarico invece di aver approcciato la gara all’inizio senza la giusta concentrazione ed essere stati costretti a rincorrere gli avversari scappati sul piu’ 15 dopo pochissimi minuti. Si volta pagina pero’, ora la Marcozzi è attesa sabato prossimo nel derby stracittadino alla palestra Leti ore 18,30 per tornare alla vittoria e cercare di vendicare la cocente sconfitta nella partita di andata.

Fermo
: Mancini 7 Meconi 21 Del Buono 11 Bernard 4 Belleggia 8 Scocco 4 Ricci 6 Marota 7 D’Onofrio, Raccichini ne Menghini ne. All. Marcaccio

Ufficio Stampa Victoria Fermo

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: