Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A2 Femminile: la FeBa Civitanova espugna il campo del San Raffaele Roma

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/14-01-2018/serie-a-femminile-la-feba-civitanova-espugna-il-campo-del-san-raffaele-roma-270.jpg

Social

L'Infa Feba Civitanova Marche chiude il girone d'andata con una vittoria. Le momò espugnano il campo del San Raffaele Roma per 63-70 al termine di una sfida appassionante e molto combattuta.

Le ragazze di coach Matassini sono state sempre sul pezzo ed alla fine hanno avuto la meglio delle coriacee gialloblu. Due punti preziosi che permettono di arrivare al giro di boa del torneo al sesto posto con 16 punti, in piena corsa play-off. Partenza a rilento per le biancoblu con le locali che ne approfittano arrivando al +8, 14-6 a 3' dal termine, anche se le momò cercano di ricucire lo strappo grazie a Mataloni ma Gelfusa realizza il 21-15 a chiusura della prima frazione. Nel secondo quarto la Feba prende in mano le redini del gioco e compie il sorpasso a metà periodo con Rosier, 23-25. Parte un botta e risposta appassionante che premia le ragazze di coach Matassini che vanno al riposo lungo sul 31-33.

Alla ripresa delle ostilità partono meglio le padrone di casa, 45-36 a metà frazione, ma le momò non si arrendono e chiudono sul 53-48. Le locali riprendono a spingere sull'acceleratore, Prosperi mette la tripla del 59-48, tuttavia le gialloblu si inceppano e le biancoblu collezionano una super rimonta grazie al break di 0-12, con Rosier sugli scudi, che annichilisce le avversarie. In un crescendo rossiniano la Feba mette la freccia e sorpassa San Raffaele che si deve arrendere. Finisce 63-70 per le momò.

"Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e così è stato - commenta coach Matassini - La nostra migliore capacità oggi è stata quella di tenere botta fino alla fine. Nonostante lo svantaggio anche di 12 punti non ci siamo mai disunite ed abbiamo trovato sempre il filo del nostro gioco che ci ha permesso alla fine di portare a casa due punti preziosi, ottenuti su un campo difficile contro un'ottima squadra che riesce a mettere in difficoltà qualsiasi tipo di compagine. Da parte nostra non abbiamo mollato mai e quando si è trattato di mordere la partita ci siamo riuscite, a conferma del nostro percorso di crescita.

Anche oggi abbiamo ricevuto un contributo importante dalla panchina di Orsili e Trobbiani, che sono state fondamentali quando dovevamo recuperare, e di Marinelli perchè non è mai facile entrare a freddo dopo 30 minuti di panchina, invece lei ha dato subito il suo apporto fondamentale. Adesso godiamoci questi due punti e pensiamo subito al girone di ritorno".

SAN RAFFAELE ROMA - INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE 63-70 (21-15; 10-18; 22-15; 10-22)

SAN RAFFAELE
: Pompei 10, Giorgi 15, Santulli, Prosperi 11, Marchetti 14, Russo 2, Gelfusa 5, NNodi 6, Zavagnini, Ballirano, Santucci, Giaccioni ne All. D'antoni

FEBA
: Rosier 14, Bocola 6, Ceccarelli 12, Perini 12, Mataloni 12, Orsili 7, Trobbiani 7, Marinelli, Stronati ne, Paoletti ne, D'Amico ne, Pelliccetti ne All. Matassini

Arbitri
: Vastarella e Napolitano

Matteo Valeri
Ufficio Stampa Infa Feba Civitanova Marche

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: