Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: trasferta da dimenticare per la Virtus Civitanova a Bisceglie

Trasferta da dimenticare per la Rossella Civitanova a Bisceglie: i ragazzi di coach Rossi subiscono la sconfitta più pesante dell’anno, anche se lo scarto nel finale è diventato fin troppo alto per quanto vista nel match, pagando soprattutto la pessima serata al tiro da fuori (4/25 da tre, 16%).

I pugliesi conquistano così la settima vittoria consecutiva, tutte ottenuto con almeno dieci punti di scarto, e forniscono un’altra prova di forza, facendo capire che vogliono essere loro i principali inseguitori di San Severo. D’altronde i valori della squadra lo facevano pronosticare e da quando Bisceglie ha recuperato gli infortunati ha iniziato a marciare come ci si aspettava. La Rossella, ancora senza Andreani, viene tenuta a galla da Tessitore, Coviello e Marinelli, ma segna davvero troppo poco per poter vincere una partita del genere; sarà importante reagire domenica nella sfida con Matera che ha gli stessi punti in classifica.

La partita inizia meglio per la Rossella che va subito avanti addirittura di 10 lunghezze (2-12) con cinque punti a testa di Tessitore e Coviello. Nel resto del quarto si segna pochissimo da entrambe le parti per il 9-16 del primo riposo.  Il secondo quarto è un’agonia per Civitanova, Bisceglie ricuce subito lo svantaggio e sorpassa, molla un po’ nella parte centrale ma riaccelera nel finale e va all’intervallo sul +12 grazie alle triple di Castelluccia e Bonfiglio (13 punti nel quarto). 

Al rientro dagli spogliatoi piazza subito un’altra tripla Bonfiglio, ma poi la difesa di coach Rossi migliora e permette alla Rossella di giocare il quarto in equilibrio, ma il distacco rimane sempre invariato e nel finale Bisceglie dilaga.
Appuntamento quindi a domenica prossimo al PalaRisorgimento per la partita con Matera, fondamentale per non essere risucchiati in basso dalla cortissima classifica.

Di Pinto Panifici Bisceglie - Rossella Virtus Civitanova Marche 74-47 (9-16, 29-9, 15-14, 21-8)

Di Pinto Panifici Bisceglie
: Manuel Diomede 19 (4/5, 3/7), Luca Castelluccia 19 (2/4, 5/12), Simone Bonfiglio 15 (3/4, 2/5), Francesco Bedetti 9 (3/6, 1/2), Alessandro Azzaro 7 (3/5, 0/0), Riccardo Antonelli 5 (1/4, 0/0), Edoardo Di emidio 0 (0/1, 0/0), Tommaso Papagni 0 (0/0, 0/0), Angelo Sassi 0 (0/0, 0/0), Federico Lopopolo 0 (0/0, 0/0), Davide Pucci 0 (0/0, 0/0), Madieme Thiam mame 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 10 - Rimbalzi: 37 8 + 29 (Riccardo Antonelli 10) - Assist: 15 (Manuel Diomede 4)

Rossella Virtus Civitanova Marche: Gennaro Tessitore 14 (3/8, 2/7), Riccardo Coviello 11 (3/6, 1/4), Matteo Marinelli 8 (4/7, 0/0), Marco Vallasciani 6 (3/5, 0/1), Francesco Amoroso 4 (2/3, 0/4), Filippo Cognigni 3 (0/0, 1/1), Matteo Felicioni 1 (0/2, 0/4), Alessandro Cassese 0 (0/2, 0/4), Marko Milisavljevic 0 (0/0, 0/0), Luigi Dania 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Andreani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 5 / 7 - Rimbalzi: 27 6 + 21 (Marco Vallasciani 7) - Assist: 8 (Francesco Amoroso 3)

Ufficio Stampa Virtus Civitanova

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: