Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: vittoria amara per lo Janus Fabriano contro Ortona

Era troppo importante conquistare i due punti in un match chiave in ottica salvezza, e la Janus, lo ha fatto. A strappi, in un match colmo di polemiche complice anche l'infortunio di Lorenzo Monacelli, esce meritatamente Fabriano. Finisce 75-64.

La posta in palio è alta e davanti a quasi duemila spettatori ed una Tribuna Nord stracolma nei suoi primi due anelli, la compagine di coach Aniello parte con il freno a mano tirato. Ne approfitta Ortona, che mette il naso avanti e costringe i cartai ad un doppio mini break. Ad avere la peggio sono il bel gioco ed il playmaker numero 11 (Monacelli), che dopo uno scippo difensivo, nel tentativo di appoggiare indisturbato alla tabella, viene travolto da Crusca e riporta una grave lussazione al dito indice della mano sinistra. Episodio che incoraggia i beniamini di casa e funge da molla nel secondo periodo, dove la Janus tenta la fuga. Filiberto Dri si carica i suoi sulle spalle e con due arresto e tiro (marchio di fabbrica) infiamma il PalaGuerrieri.

Sui suoi errori si fiondano Lorenzo Bruno e Valerio Marsili, pronti a ribadire dopo il rimbalzo offensivo. E' Crusca con una tripla a dare ossigeno agli ospiti prima dell'intervallo. Tè caldo sul 36-27. In un amen però Ortona torna lì, con una tripla di Malfatti ed un appoggio in contropiede di Jovicevic (forse macchiato da un'infrazione di passi?). Deve accendersi Fabrizio Gialloreto per il nuovo allungo biancoblù: il numero 30 illumina a tutto campo e serve a Filiberto Dri prima e Devid Cimarelli poi due no-look dall'alto tasso di spettacolarità. La coppia di esterni ringrazia e lancia Fabriano nuovamente a +10. La compagine di coach Salomone arranca e nell'ultimo periodo deve imbattersi in un Fil Dri inarrestabile!

L'udinese attacca il ferro e arriva puntualmente al capolinea, andando per ben quattro volte in lunetta per il libero aggiuntivo. Sono 26 alla fine per la guardia di coach Aniello, che mette il sigillo su una partita che Fabriano, proprio, non poteva sbagliare. Finisce tra gli applausi reciproci di squadra e Tribuna Nord. Sesto successo in campionato ed un amore che è destinato a proseguire fino al termine della stagione.
Domenica di nuovo al PalaGuerrieri, arriva Porto Sant'Elpidio.

Ristopro Fabriano - We're Basket Ortona 75-64 (17-19, 19-8, 16-15, 23-22)

Ristopro Fabriano
: Dri 26, Bruno 14, De Angelis 11, Marsili 6, Gialloreto 5, Jovancic 5, Cimarelli 5, Bugionovo 3, Vita Sadi, Monacelli, Fanesi, Cummings. All. Aniello. Ass. All. Tavares, Panzini.

We're Basket Ortona
: Malfatti 12, Martino 12, Petrovic 12, Pavicevic 10, Crusca 8, Agostinone 7, Jovicevic 2, Martelli 1, Fabiano, D'ottavio, Mattucci, Olivastri. All. Salomone. Ass. All. Iarlori.

Lorenzo Ciappelloni – Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: