Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A2: sofferta vittoria per la Poderosa Montegranaro sul campo dei Roseto Sharks

Lottano fino in fondo i Roseto Sharks, ma alla fine è la XL EXTRALIGHT® a prendersi i due punti sul parquet del PalaMaggetti. I gialloblu tornano al successo fuori casa dopo un mese e mezzo ma non è stata certo una passeggiata sul campo del fanalino di coda del girone Est.

Sono serviti il solito Corbett (21 punti), un grandioso Powell (26 punti con un paio di giocate da urlo tanto in difesa quanto in attacco) ma soprattutto uno stratosferico Campogrande, che ritocca il career high griffato sette giorni fa contro Ferrara aggiornandolo a quota 21 punti (con 11 rimbalzi a contorno), tutti di un peso specifico inimmaginabile. Roseto, comunque, non ha mollato fin sulla sirena, trainata da un monumentale Ogide (22 punti e 8 rimbalzi) e spinta nel finale da un Carlino latitante per tre quarti ma inarrestabile negli ultimi 10'.

Come la scorsa settimana, la Poderosa parte col freno a mano a tirato e subisce la verve di una Roseto assetata di punti salvezza. I gialloblu raggranellano la miseria di 2 punti nei primi 5' e scendono addirittura a -9 (15-6) prima di iniziare a carburare grazie ai guizzi di Corbett (9 punti dopo 10'). A cambiare faccia ai veregrensi, nel secondo periodo, è un Campogrande in trance agonistica: 12 punti della guardia romana, inframezzata da una tripla di Maspero e dai primi segni di vita di Powell, mettono il turbo alla XL EXTRALIGHT®, che completa un break di 2-19 spingendosi fino al +9 (23-32 al 17'). Roseto tiene botta aggrappandosi ad Ogide prima dell'intervallo lungo (32-36 al 20'), ma rischia di sprofondare in apertura di terzo periodo, quando Corbett e Powell mettono le ali alla Poderosa facendola salire fino al +12 (34-46 al 22').

Sembra l'inizio dalla fine per gli Sharks, che però hanno il grande pregio di non mollare la presa, mascherando la serata abulica di Carlino con un brillante Contento. Si va avanti ad elastico fino al finale, quando Powell sigla da sotto il canestro del +10 (77-87 a 1'10" dalla fine) che sembra dire stop alla chance dei padroni di casa. Ed invece 4 punti di Marulli e la terza tripla in fila di Carlino riportano Roseto fino al -4 (85-89 a 27" dalla fine). Sono due liberi di Amoroso a mettere il sigillo finale all'incontro, firmando una vittoria che, complici le sconfitte di Bologna e Ravenna, significano ritorno al secondo posto in classifica.

Queste le parole di coach Ceccarelli in sala stampa: "Innanzitutto dobbiamo riconoscere grandi meriti a Roseto, che in una situazione di classifica difficile ha dato tutto per 40'. Per questo ci teniamo strettissima questa vittoria perché, come confermavano le ultime tre partite casalinghe degli Sharks, non è assolutamente facile vincere qui. Auguro a Roseto un prosieguo di campionato positivo perché questa è una piazza che merita questi palcoscenici e vincere in una piazza storica come questa mi evoca un grande senso di orgoglio. Noi non abbiamo fatto assolutamente una buona partita per cui è una vittoria che vale ancora di più. Anche perché ora che inizia a contare vincere in trasferta è ancora più difficile, come testimoniano gli altri risultati di oggi. Prepariamoci tutti a un finale di campionato così.

Oggi devo fare i complimenti in particolare a Campogrande. Nei momenti difficili è stato chirurgico e se toglie anche 2-3 errori ha fatto la partita perfetta. Luca veniva da due settimane di difficoltà, gli era stato tolto il quintetto perché non riusciva ad allenarsi. Oggi se l'è ripreso perché aveva fatto una settimana intera di lavoro e si è visto. Ha capito che giocando con energia, andando forte a rimbalzo può prendere la carica in attacco per segnare con percentuali che ha nelle sue corde. Per il resto, solita partita dei nostri due americani, che nei momenti che contano non hanno la mano che trema, mentre Amoroso anche in una serata non felice in attacco ci ha dato una grossa mano in difesa. Mi dispiace non aver usato molto la panchina oggi ma su questi campi, in trasferta, ci vuole gente che stia forte sul pezzo"

ROSETO SHARKS-XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO 85-91

ROSETO
: Carlino 23, Ogide 22, D'Esutachio ne, Lupusor 5, Contento 13, Di Bonaventura, Palmucci ne, Lusvarghi ne, Zampini ne, Casagrande 4, Marulli 10, Infante 8. All.: Di Paolantonio.

MONTEGRANARO
: Angellotti ne, Rivali, Campogrande 21, Maspero 3, Treier 2, Zucca 4, Corbett 21, Amoroso 9, Powell 26, Altavilla ne, Gueye 2. All.: Ceccarelli.

PARZIALI
: 18-13, 14-23, 22-27, 31-28.

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: