Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A2: Poderosa Montegranaro, focus on...... Poderosa Family

Sei mesi fa sembrava un sogno di mezza estate, oggi è una gamba fondamentale su cui poggia l'attività di Poderosa e Scuola Basket. Il Poderosa Family nasce lo scorso luglio, all'indomani della promozione in Serie A2, come associazione composta da sostenitori della società alla vigilia dell'esordio nel secondo campionato nazionale.

Con il vulcanico presidente Giovanni Pollastrelli al timone, Salvatore La Porta e Silvia Giannini al proprio fianco nei ruoli di vice ed intorno l'insostituibile opera del resto del direttivo con Dino Pizzuti, Laura Angeletti, Marco Trillini. Mauro Foresi e Mauro Malvestiti, quel piccolo gruppo di visionari con l'obiettivo di convogliare forza extra al basket gialloblu è diventato giorno dopo giorno un piccolo esercito: oggi gli iscritti sono oltre 150 e i fondi raccolti, usati per intero per le attività del settore giovanile, hanno sfondato quota 50 mila euro.

L'offerta della Poderosa Family si spalmava su quattro proposte di abbonamento annuali, due che facevano riferimento alla tribuna centrale e due alla tribuna Gold. La tessera annuale singola per la tribuna centrale costava 300 euro, che diventavano 500 euro per la familiare. La tessera annuale gold singola era invece al prezzo di 400 euro, quella familiare 700 euro. Una differenza che ondeggia tra i 140 e i 200 euro rispetto agli abbonamenti "classici", ma che davano diritto ad una serie di benefit: pass auto, t-shirt omaggio, ingresso libero all'area Manuel Ritz Hospitality, sconti nei negozi di Montegranaro e, ogni per ogni partita in trasferta, mette in palio due biglietti omaggio per la gara di riferimento.

Ma la "famiglia" gialloblu non si è limitata a questo, anzi. È stato il Poderosa Family, con Dino Pizzuti in prima fila, a dare il la all'organizzazione della Globo Baby Hospitality al PalaSavelli, coordinata insieme alle istruttrici dell'asilo nido Peter Pan di Civitanova Marche e che finora ha accolto oltre 100 bambini nelle nove partite casalinghe finora disputate. Ma è stato sempre il gruppo guidato dal presidente Pollastrelli a mettere disposizione dei tifosi il pullman per la trasferta a Jesi in occasione del derby con la Termoforgia.

Da ultima, ma solo in ordine cronologico, la lotteria partita poco prima di Natale con in palio ben 30 premi, tra i quali spiccano una crociera MSC nel Mediterraneo per due persone per il primo estratto, un weekend in Toscana per il secondo e tanti buoni acquisto nella rete di partner della Poderosa. I biglietti, al prezzo di 5 euro l'uno, sono in vendita durante le partite casalinghe o contattando i referenti dell'associazione Anche i fondi raccolti con questa iniziativa saranno utilizzati per finanziare le numerose attività della Scuola Basket.
Insomma, senza il Poderosa Family non sarebbe la Poderosa che conosciamo oggi!

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: