Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Promozione C: verso il big match Fabriano - Matelica, intervista al presidente dei Bad Boys, Davide Cola

E' quasi arrivato il grande momento della super sfida tra Bad Boys Fabriano e Vigor Matelica, che Sabato 3 Febbraio alle ore 18:00 daranno vita non solo alla sfida più attesa della terza giornata di ritorno dell'intero campionato di Promozione, ma anche ad un incontro che metterà in palio una seria ipoteca al primo posto della stagione regolare del Girone C. Ed è con il presidente della squadra fabrianese, Davide Cola, che andiamo a tastare gli umori e le aspettative dei padroni di casa.

- Ciao Davide, Venerdì scorso è arrivata la prima sconfitta stagionale sul campo della Vis Castelfidardo. Che partita è stata?
"E' stata una partita nella quale abbiamo subito dal primo all'ultimo minuto l'energia, l'intensità e l'aggressività dei nostri avversari. Noi non abbiamo avuto un buon approccio e siamo andati subito sotto, e contrariamente ad altre occasioni non siamo stati in grado di reagire. In realtà questa sconfitta è arrivata al termine di un periodo nel quale non abbiamo giocato la nostra migliore pallacanestro. Alcune avvisaglie le avevamo avute anche nelle tre partite precedente nelle quali, pur non giocando bene soprattutto all'inizio delle partite, poi eravamo stati in grado di recuperare e portare a casa i due punti."

- Sabato arriva il big match contro una Vigor Matelica reduce da dieci vittorie consecutive.
"Sono contendo di poter affrontare una squadra così forte e soprattutto così in forma. Per i nostri ragazzi sarà un ulteriore step di crescita nel percorso iniziato lo scorso Settembre. La sconfitta di Castelfidardo è stata per certi versi salutare, e ci ha fatto tornare con i piedi per terra. Sono convinto che affronteremo la partita con convinzione ed entusiasmo, ed abbiamo tutte le possibilità di fare bene."

- Visto il risultato della gara di andata (64-66 per i Bad Boys Fabriano ndr), chi vincerà oltre ai due punti conquisterà il vantaggio negli scontri diretti mettendo una seria ipoteca al primo posto della regular season.
"E' vero oltre ai due punti c'è in palio una bella fetta del primo posto del girone, ma questo onestamente non è la cosa più importante per noi. Arrivare primo o secondi non è che cambierebbe il giudizio su quanto stiamo facendo. L'importante è che i ragazzi continuino ad allenarsi con la stessa applicazione, concentrazione e dedizione con la quale lo hanno fatto fino ad ora. Se tutti continueranno a migliorare individualmente, avremo anche una crescita di squadra."

- A prescindere dalla sconfitta dell'ultimo turno, come arrivate a questa importante sfida?
"In realtà non ci arriviamo nelle nostre migliori condizioni. Saremo senza Keanean Williams che ha terminato la sua esperienza italiana ed è tornato in Inghilterra, e senza Fanesi che con ogni probabilità non sarà disponibile a causa di un infortunio. Ci mancheranno due giocatori che fino ad ora ci davano in totale oltre 18 punti a partita, ma nonostante ciò abbiamo tutte le possibilità di fare bene."

- Sei sorpreso del cammino che ha fatto fino ad ora la tua squadra oppure te lo aspettavi?
"In realtà non me lo aspettavo proprio. La nostra squadra di millennials, di tanti ragazzi che sono alla prima esperienza in un campionato senior. Ti confesso che ad inizio stagione ero anche un pò preoccupato, vista l'inesperienza della maggior parte del gruppo, ma tutti hanno lavorato benissimo e con continuità, e sono arrivati i risultati che tutti avete visto. Il segreto di quanto fatto fino ad ora sta sicuramente nella qualità e nella competenza del nostro staff tecnico, avere allenatori come Christian Rapanotti e Nuno Tavares è davvero imprescindibile per chi come noi ha messo al primo posto la crescita e la maturazione di ragazzi molto giovani."

- Quanti margini di crescita può avere ancora la tua squadra?
"Credo che abbiamo ancora ampi margini di crescita sotto ogni punto di vista. Fino ad ora abbiamo trovate poche difficoltà, e di fronte ad un primo grande ostacolo non siamo stati in grado di reagire. Sono curioso di vedere come la squadra affronterà un avversario così forte. Il saper reagire di fronte ai momenti difficili rappresenta il prossimo passo che la squadra deve fare, e sabato arriva proprio la partita giusta."

- In estate non l'avresti sicuramente pensato, ma arrivati a questo punto avete qualche ambizione di provare a vincere il campionato?
"Proveremo sicuramente a giocarci tutte le nostre carte, anche perchè se, come spero, la collaborazione con lo Janus Fabriano e con il Basket School dovesse continuare, avere una squadra in Serie D sarebbe sicuramente molto importante per la crescita dei nostri giovani."

- Nei playoff incrocerete le squadre del Girone D. Ti sei fatto qualche idea su quali potrebbero essere le vostre maggiori avversarie?
"Fino ad ora ho guardato poco all'altro girone. Osservando la classifica credo che Civitanova possa essere una squadra che lotterà fino alla fine, così come Matelica nel nostro gruppo. Noi comunque adesso dobbiamo pensare solo a noi stessi, guardando partita dopo partita. Ai playoff inizieremo a pensare più avanti."

- Chiudiamo con un pronostico secco.....
"Preferisco non farli, ma se proprio devo vinceremo noi di 5........"

Giuseppe Contigiani

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: