Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A: la Vuelle Pesaro attesa dall trasferta sul campo della Virtus Bologna, le parole di coach Leka

Il coach Spiro Leka presenta la partita di sabato sera della VL a Bologna contro la Virtus.

"Ogni volta, dopo una sconfitta, dobbiamo resettare tutto e non abbatterci, buttarci tutta la negatività dietro le spalle e concentrarci su un paio di cose su cui lavorare in maniera specifica. Le qualità umane della squadra sono molto alte - ha detto - e quindi questo ci aiuta a recuperare fiducia come singoli e come gruppo. Quello che fa rabbia è che ogni volta sbagliamo palle decisive che ci puniscono oltre i nostri demeriti. Sabato abbiamo fatto segnare troppo in velocità i nostri avversari, con una brutta transizione difensiva.

Lavoriamo sempre con molto impegno, paghiamo sempre in termini di dettagli. In allenamento ci concentriamo molto sui finali di partita, ma è chiaro che sono situazioni non riproducibili con la stessa pressione. Ci aspetta un derby, cioè una partita che può cambiare la stagione: dobbiamo farci trovare pronti sin dalla palla a due. È una partita speciale, ci sarà tanta gente a seguirci in trasferta".

"La Virtus dopo il periodo iniziale di necessario amalgama è uscita fuori alla grande - ha spiegato il coach - del resto Ramagli è uno dei migliori coach italiani. Hanno gente di qualità: Lafayette, i due Gentile, Aradori. Hanno vinto 6 delle ultime 7 partite ed hanno una delle migliori difese del campionato. Slaughter ha una delle migliori medie al tiro, e anche ora che hanno qualche assenza la panchina è comunque lunga (Umeh, Baldi Rossi, Lawson). La mancanza di Alessandro Gentile li penalizza, ma così il loro gioco sarà meno condizionato dalla sua presenza e più fluido", ha concluso.

Ufficio Stampa VL

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: