Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Silver: i protagonisti del campionato, intervista a Carlo Ortenzi (Pedaso)

Una delle note più liete espresse fino ad ora dal campionato di Serie C Silver, è sicuramente rappresentata da Carlo Ortenzi, esterno classe 1992, arrivato in estate a vestire la maglia della Pallacanestro Pedaso, dopo che lo scorso anno si era diviso tra la Serie B della Poderosa Montegranaro e la Serie C Silver del Basket Tolentino. Oltre 13 punti di media a partita, con un high di 28 punti realizzati nella vittoriosa sfida interna contro il Bramante Pesaro, hanno fatto di Carlo uno dei migliori esterni del campionato fino ad ora.

- Ciao Carlo, partiamo subito dalla brutta sconfitta che avete subito a Fossombrone. Che partita è stata?
"E' stata una partita particolare, nella quale io ho potuto giocare solo 5 minuti a causa di un problema ad una caviglia, ed abbiamo pagato le rotazioni corte. Va anche detto che Fossombrone ha giocato un'ottima partita e che ha meritato i due punti. Oltre al mio infortunio, siamo scesi in campo senza Albertazzi, che era infortunato. Da quando è andato via anche Stefano Meconi le nostre rotazioni si sono accorciate, e questo Domenica scorsa un pò ha pagato."

- In estate la squadra è stata rivoluzionata, e dopo qualche partita di assestamento avevate trovato i vostri equilibri e stavate davvero facendo bene.
"Dopo aver subito tre sconfitte nelle prime quattro giornate, abbiamo cambiato marcia e sono arrivate cinque vittorie consecutive che ci hanno dato la spinta per chiudere il girone di andata al terzo posto. Poi sono arrivate le ultime sconfitte, per cui è necessario in questo momento resettare tutto e concentrarci sulla partita di Sabato prossimo contro il Pisaurum."

- Sabato arriverà a farvi visita appunto il Pisaurum, reduce dalla bruciante sconfitta nel derby contro il Bramante. Che partita ti aspetti?
"Sarà sicuramente una partita molto difficile contro una delle migliori squadre del campionato. Lo giocano una pallacanestro molto fisica, aggressiva ed intensa, e noi dovremo farci trovare pronti. In casa abbiamo sempre fatto bene, ed anche quando abbiamo perso ce la siamo sempre giocata fino alla fine. Merito va anche al supporto ed all'incitamento del nostro pubblico che fino ad ora è stato eccezionale. Sono sicuro che anche Sabato i nostri tifosi ci daranno la spinta per fare una bella partita."

- Fino ad ora è stato un campionato molto equilibrato soprattutto nella parte centrale della classifica.
"E' un torneo nel quale puoi vincere o perdere con tutti, e nel quale ogni partita va sempre affrontata con la massima concentrazione ed attenzione. Il Campetto Ancona e Matelica hanno qualcosa in più delle altre, ma per il resto ci sono tante buone squadre che si giocheranno i piazzamenti nei playoff."

- Fino ad ora stai disputando un ottimo campionato nel quale hai avuto un rendimento molto costante. Sei soddisfatto o pensi di poter dare ancora di più?
"Sono contento di quanto ho fatto, soprattutto perchè il mio contributo è stato importante per la squadra. Mi fa piacere godere della fiducia dello staff tecnico e dei miei compagni di squadra, ed il mio unico obiettivo e ripagare ogni settimana questa stima. Devo ancora lavorare parecchio e crescere soprattutto nell'aspetto mentale e difensivo. Uno dei miei principale obiettivi è quello di essere continuo durante tutti i quaranta minuti delle partite, senza avere cali di rendimento o concentrazione."

- Pensi di essere pronto magari per affrontare in un prossimo futuro magari un campionato di Serie B, che lo scorso anno hai solamente assaggiato con la maglia della Poderosa Montegranaro?
"Io ci spero e sicuramente fa parte delle mie ambizioni. In questo momento però penso solo a lavorare forte ogni giorno in palestra, poi più avanti si vedrà. Adesso l'unico obiettivo è fare bene con la mia squadra, ed ogni altro discorso è prematuro."

- Quale pensi possa essere il vostro obiettivo per la seconda parte di stagione?
"Il nostro obiettivo, che poi è lo stesso da inizio stagione, è quello di entrare nei playoff. Dobbiamo concentrarci partita dopo partita, ma sono sicuro che è un traguardo che possiamo conquistare."

- Hai un sogno nel cassetto per legato al tuo futuro cestistico?
"I miei obiettivi coincidono sempre con quelli della squadra, che metto davanti ad ogni cosa. E' naturale che mi piacerebbe fare bene, e raggiungere il livello più alto in base alle mie possibilità e capacità. Sarò soddisfatto se riuscirò a fare il meglio che posso, senza avere alcun rimpianto."

Giuseppe Contigiani 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: