Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: lo Janus Fabriano torna a mani vuote dalla trasferta di Matera

Dopo il convincente successo casalingo contro Campli, la Ristopro Fabriano inciampa tra i sassi di Matera. Trentacinque minuti di buona Janus, poi, spazio ai padroni di casa che chiudono 70-61.

Torna con la valigia piena di rammarico la compagine di coach Daniele Aniello da Matera, dove si è spenta negli ultimi cinque giri di lancette. Perfetti i ritmi imposti dalla squadra ospite che costringono i padroni di casa a rifugiarsi negli arresto e tiro di un Franco Migliori continua spina nel fianco di Fabriano. Biancoblù che rispondono colpo su colpo durante tutto l'arco della prima frazione di gioco, guidati da Fabrizio Gialloreto e Michele Bugionovo, entrambi febbricitanti ma capaci di creare un elastico che si trascinerà per tutto il match.

A rompere l'equilibrio prima della pausa lunga ci pensa Lorenzo Bruno, che sforna una prestazione monumentale (dopo quella contro Campli) nel pitturato e tramuta in punti tutti i palloni giocabili che arrivano dai compagni. Fabriano si aggrappa a lui, che chiuderà con 21 punti, 11 rimbalzi e 31 di valutazione. Un fallo tecnico sanzionato a Migliori manda al riposo la Janus sul più quattro. Al rientro però è break di 10-0 dei padroni di casa, che trovano in Varaschin punti preziosissimi. Fabriano ritrova la retta via insieme a Valerio Marsili ed a 10 minuti dal termine è ampiamente in partita, dovendo inseguire di sole due lunghezze.

Sembrerebbe la giornata giusta per strappare due punti pesanti come macigni, ma a cinque minuti dal termine il blackout. L'anello si stringe e Matera colpisce per due volte con Di Marco dai 6 metri e 75. Ravazzani continua a raccogliere valanghe di palloni a rimbalzo (18 alla fine, DICIOTTO), aiutato nel pitturato da un Ochoa da 18 punti. Non bastano sette punti in fila di Fabrizio Gialloreto per riaprire il match, Matera controlla e taglia il traguardo.
Zona salvezza diretta che appare più lontana e Ristopro che domenica sarà impegnata sul difficilissimo campo di Bisceglie.

Olimpia Matera - Ristopro Fabriano 70-61 (17-16, 15-20, 18-12, 20-13)

Olimpia Matera
: Franco Migliori 23 (7/13, 2/5), Ignacio Ochoa 18 (6/8, 0/1), Lorenzo Varaschin 10 (3/4, 1/2), Matias nicolas Di marco 8 (0/1, 2/7), Nicolò Ravazzani 5 (2/6, 0/0), Leonardo Battistini 3 (1/3, 0/0), Marcello Cozzoli 3 (0/1, 1/4), Alessandro Marra 0 (0/1, 0/3), Samuele Pasqualini 0 (0/1, 0/3), Daniele Lopane 0 (0/0, 0/0), Giovanni Cesano 0 (0/0, 0/0), Alberto Montemurro 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 19 - Rimbalzi: 38 10 + 28 (Nicolò Ravazzani 18) - Assist: 13 (Matias nicolas Di marco 7)

Ristopro Fabriano: Lorenzo Bruno 21 (9/14, 0/1), Fabrizio Gialloreto 16 (3/8, 2/7), Michele Bugionovo 7 (0/1, 1/4), Marko Jovancic 5 (1/2, 1/4), Valerio Marsili 5 (2/7, 0/2), Simone De angelis 4 (2/6, 0/5), Joseph Vita sadi 3 (1/2, 0/0), Devid Cimarelli 0 (0/1, 0/0), Gianluca Cicconcelli 0 (0/0, 0/0), James Cummings 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 15 - Rimbalzi: 38 11 + 27 (Lorenzo Bruno 11) - Assist: 8 (Marko Jovancic 3)

Lorenzo Ciappelloni – Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: