Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale: coach Luigi Nicolò Luciani traccia un bilancio sul campionato del Basket Maceratese

Con la vittoria conquistata nell'ultima giornata contro il Basket Auximum Osimo, il Basket Maceratese ha rilanciato le proprie ambizioni di conquistare un buon piazzamento nella griglia playoff dell'equilibratissimo girone B, anche perchè i biancorossi sono riusciti a ribaltare anche la differenza canestri vista l'incertezza che regna in classifica potrebbe risultare molto importante alla fine. Adesso i maceratesi sono attesi dall'importante sfida interna contro la Victoria Fermo, e di questo ed altro abbiamo parlato con coach Luigi Nicolò Luciani.

- Ciao Coach, contro Osimo è arrivata una vittoria molto importante, che vi ha permesso oltre tutto di conquistare il vantaggio negli scontri diretti.
"Durante tutta la settimana avevo lavorato per far capire ai ragazzi l'importanza della partita. In un girone molto equilibrato come il nostro conquistare dei vantaggi negli scontri diretti risulterà decisivo a fine stagione regolare. Contro Osimo abbiamo vinto una gara che ci ha visti inseguire per oltre trenta minuti, anche se siamo rimasti sempre a contatto con i nostri avversari. Poi nell'ultimo quarto ne avevamo di più in termini di energia e brillantezza e questo ha fatto la differenza a nostro favore."

- La classifica non è mai stata così combattuta, addirittura siete in cinque a pari merito al quarto posto.
"Onestamente ad inizio stagione non avrei mai creduto che il campionato potesse essere così equilibrato, non solo come classifica, ma anche come valori che ogni settimana si mostrano in campo. E' realmente un girone nel quale si può vincere o perdere contro chiunque, e per questo ogni partita va affrontata al massimo della concentrazione."

- A voi fino ad ora è mancata soprattutto la continuità anche a causa di una serie incredibile di infortuni che vi sta colpendo da inizio campionato.
"Io sono a Macerata ormai da 5 stagioni e la continuità è sempre stato uno dei nostri difetti principali. Sicuramente la serie di infortuni con i quali facciamo i conti da mesi non ci aiuta ad allenarci bene e questo in partita ogni tanto viene fuori. Abbiamo perso Antonante per il resto della stagione a causa della rottura del legamento crociato, Centioni è stato fuori gioco per un mese, senza contare la clamorosa serie di influenze varie che da settimane colpisce qualcuno dei ragazzi. Dover fronteggiare spesso queste emergenze di sicuro non aiuta a trovare continuità di rendimento e di risultati."

- Sei soddisfatto di quanto avete fatto fino ad ora?
"SInceramente sì, anche perchè siamo in corsa per giocarci una posizione importante in vista dei playoff cosa che era tutt'altro che scontata ad inizio stagione. Penso di poter dire che siamo in linea con quelle che erano le aspettative e gli obiettivi che ci eravamo dati prima dell'inizio del campioanto."

- Quali sono i vostri principali obiettivi per i prossimi mesi?
"Innanzi tutto quello di conquistare i playofff, e magari di riuscire a farlo da quarti in classifica in maniera tale da avere il primo turno con il fattore campo a favore. E poi quello di continuare a valorizzare i ragazzi più giovani che abbiamo inserito in prima squadra durante questi ultimi mesi. Ora pensiamo a giocare partita dopo partita senza guardare troppo avanti, poi tra due mesi vedremo dove saremo."

- Qual'è stata, secondo te, la sopresa del campionato fino a questo momento?
"Il Cab Stamura Ancona. Giocano in maniera molto intensa, con ritmi elevati, ed anche se credevo che potesse fare un buon campionato, non pensavo facessero così bene e con la continuità che hanno mostrato finora."

- E tra i giocatori chi ti ha stupito maggiormente?
"Sicuramente Edoardo Carancini del Basket Auximum Osimo, un giocatore che penso possa tranquillamente giocare in categorie superiori, e che in questi primi mesi di campionato è stato sempre protagonista."

- Secondo te chi saranno le favorite per la promozione in Serie C?
"Io dico Fermignano ed Aesis Jesi, perchè credo che abbiano qualcosa in più rispetto a tutte le altre, comprese quelle del nostro girone. Per come stanno andando avanti i due gironi ci aspettano dei playoff bellissimi e molto equilibrati, dove la sorpresa sarà sempre dietro l'angolo."

- Chiudiamo con un pensiero sulla partita che giocherete contro la Victoria Fermo Sabato sera. Che gara ti aspetti?
"Sarà una partita da affrontare con il massimo della concentrazione e dell'attenzione. Per noi vincere è molto importante sia per la classifica che per il nostro morale. Dovremo essere bravi ad imporre il nostro gioco, coscienti però che la partita sarà piena di insidie e difficoltà."

Giuseppe Contigiani

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: