Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale Playoff: gara 1, il Marotta Basket cade in casa contro i Brown Sugar Fabriano

Un Marotta Basket dalle cartucce bagnate e soprattutto da un atteggiamento per buona parte della gara tutt’altro che consono all’importanza della posta in palio, esce sconfitto dal confronto casalingo contro il Brown Sugar Fabriano. Il match, valevole per gara 1 dei quarti di playoff, finisce 61-64 a favore degli ospiti che, nel disputare un onesto incontro, devono il successo se non altro ad una migliore o quanto meno più costante condotta della partita dei padroni di casa. Questi ultimi infatti, soprattutto nei due quarti a cavallo dell’intervallo lungo, sono apparsi spesso imprecisi e, ancor più in modo preoccupante, spenti e demotivati.

Un po’ meglio il primo quarto, ma solo grazie a Ridolfi che tiene a galla i suoi grazie ai personali 12 punti realizzati sui 17 con i quali il Marotta Basket chiude il parziale. La squadra di presidente Venturi tocca il fondo sul finire della terza frazione di gioco nel mentre si trova sotto senza scuse e recriminazioni sul 34-54. La reazione dei marottesi arriva veemente purtroppo tardiva solo nell’ultimo quarto. Ispirati ancora una volta dall’under Minardi a cui non fa certo difetto grinta e determinazione, il Marotta Basket, finalmente aggressivo e con la verve giusta, risale la china fino sul -1 (56-57) quando il tabellone recita 50 secondi al termine del match. Una super difesa ha concesso agli ospiti in oltre 9 minuti solo tre punti per altro realizzati tutti dalla lunetta.

Tuttavia il vantaggio accumulato precedentemente dagli ospiti è tale che a pochi istanti dall’ultima sirena il sorpasso da parte di Candelaresi e compagni diventa impossibile. A 33 secondi dalla fine Paoletti dapprima trova finalmente per i suoi la via del canestro (sarà l’unico realizzato su azione di tutto il quarto) che da una boccata d’ossigeno ai fabrianesi ed infine, nonostante il Marotta Basket si sia fatto di nuovo sotto ad 11 secondi ancora da giocare sul 59-60, sfruttando ulteriori tiri dalla linea della carità ai quali la squadra di casa deve ricorrere sistematicamente, il Brown Sugar Fabriano porta a casa non senza patemi ma giustamente il risultato. Frase fatta, ma a fine gara in definitiva ognuno raccoglie quanto seminato.

Al di là dell’inadeguata prestazione offerta dal Marotta Basket, la speranza è che l’ottimo ultimo quarto disputato sia da esempio o base di partenza sul quale impostare prossima gara 2 a Fabriano. Di consolazione sono invece le buone prove del solito Ridolfi (27 di valutazione per lui) e del giovane Minardi che sempre più strada si sta facendo a suon di consensi. Non a caso non lo si può non notare visto che, come detto, possiede ciò che da ormai troppo tempo manca alla sua squadra…

Marotta Basket - Brown Sugar Fabriano 61-64
(parziali 17-17, 10-18, 12-19, 22-10)

Marotta Basket
: Angeletti 3, Serrani, Minardi 7, Paolini 2, Bongiorno 8, Candelaresi, Vignoli 4, Ridolfi 17, Diamantini 7, Gregorini n.e., Pasquinelli 13, Tombari n.e.. All. Rinolfi

Brown Sugar Fabriano
: Carnevali 11, Narcisi, Pellacchia 5, Moscatelli 14, Pallotta 4, Martinelli, Nizi 16, Sacco L., Fabrianesi, Paoletti 14. All. Gentili

Luca Nazionale - Ufficio Stampa Marotta Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: