Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale: Aesis Jesi, conosciamo meglio i due fisioterapisti Luca Santoni e Mattia Pesaresi

Siamo a tracciare un bilancio della stagione ormai agli sgoccioli, con i due veri MVP della stagione AESIS, cioè i “fisii” Luca Santoni e Mattia Pesaresi. Alla loro prima esperienza nel mondo della palla a spicchi, si sono rivelati una clamorosa sorpresa durante la stagione, garantendo una presenza costante e fondamentale nella gestione della salute fisica dei ragazzi, unita ad una professionalità e serietà non comuni. Ma sentiamo che ne pensano loro:

CIAO LUCA/MATTIA, TRACCIATECI UN BILANCIO DI QUESTA VOSTRA STAGIONE ALL’AESIS’98.
L: È stata un esperienza importante per la nostra crescita visto che ci siamo confrontati con molte situazioni nuove in un settore che conoscevamo poco! Speriamo sia L inizio di un lungo percorso pieno di soddisfazioni in un mondo che ci piace molto.
M: Tracciare un bilancio per questa stagione è facile perché tutto è andato quasi sempre per il meglio. Siamo partiti con l’idea di voler provare l’esperienza di seguire una squadra come fisioterapisti, nostra futura professione, perché ci interessava e ci piaceva l’ambiente sportivo, non molto esplorato nel nostro corso universitario. Alla fine di quest’anno ne usciamo senza dubbio arricchiti sia professionalmente che umanamente avendo incontrato persone di grande impegno e rispetto verso di noi. Bilancio molto positivo!

VI SIETE INTEGRATI ALLA PERFEZIONE SIA CON I GIOCATORI CHE CON TUTTO LO STAFF DIRIGENZA, GRAZIE ALLA VOSTRA COMPETENZA E SERIETÀ; CHI LO AVREBBE DETTO AD INIZIO STAGIONE, CONSIDERANDO CHE VENITE DA TUTTO UN ALTRO MONDO?
L: Fortunatamente ci siamo trovati subito bene in questo ambiente, merito di tutto lo staff che ci ha fatto sentire parte del gruppo già dal primo giorno e dei giocatori che ci hanno dato fiducia e che non hanno esitato nel chiedere aiuto ogni volta che hanno avuto un problema. Sicuramente lavorare con persone disponibili e con valori umani importanti ha facilitato la nostra esperienza e la nostra integrazione.
M: L’aver trovato un gruppo così disponibile è stata la chiave per far sì che tutto andasse per il verso giusto. La società e la squadra ci hanno fin da subito permesso di lavorare in tranquillità e serenità dandoci anche la possibilità di sbagliare, senza la quale non avremmo avuto modo di imparare e crescere. Siamo molto felici di come è andata la gestione degli infortunati durante l’anno e speriamo di recuperare al 100% gli acciaccati per le finali.

CHIUDIAMO CON UNA DOMANDA SEMISERIA……. CHI SONO I GIOCATORI CHE DURANTE L’ANNO SI SONO FATTI “COCCOLARE” DI PIÙ?
L: In infermieria sono transitati praticamente tutti, sicuramente i tra i più affezionati ai fisioterapisti posso citare Strappato (un nome una garanzia) e Conte, di cui ormai conosciamo benissimo le caviglie! Tra gli under Cardinali ha avuto un po’ di sfortuna con gli infortuni quest anno ed è anche lui tra i più “coccolati”.
M: Beh, qua non posso non citare un fedelissimo come Strappato che è stato forse il più presente sul lettino per i trattamenti. Ricordo ancora quando il primo giorno in cui ci siamo presentati, sotto preparazione ad agosto, eravamo convinti di non dover fare nulla ma lui non ha esitato a chiederci un aiuto per uno stretching, un mito! Poi sotto le nostre mani bene o male sono passati tutti ma tra i più “coccolati” rientrano Conte, Santinelli e lo sfortunato Cardinali che ha avuto qualche problema nell’ultimo periodo dell’anno soprattutto.
Chiudiamo con un sentito ringraziamento da parte dell’AESIS’98 a Luca e Mattia, per il lavoro svolto con serietà e professionalità, fondamentale per la fantastica stagione sin qui disputata.

Ufficio Stampa Aesis Jesi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: