Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Prima Divisione: il New Basket Jesi vince un altro campionato, Luca Allegrini " Per noi la pallacanestro è veramente una scelta di vita "

"Il lupo perde il pelo ma non il vizio". Si è aperta con questo proverbio la piacevole chiacchierata avuta con Luca Allegrini, anima e cuore pulsante, dei New Basket Jesi, perchè se è vero che gli anni passano anche loro, l'amore sconfinato per la pallacanestro e le vittorie sono una costante per il "geriatrico jesino", che per il settimo anno consecutivo hanno centrato una finale playoff, con una sola sconfitta subita lo scorso anno contro i Brown Sugar Fabriano. Gli jesini infatti hanno battuto lo Janus Fabriano al termine di una serie conclusa solo alla terza partita, conquistando di nuovo l'accesso al prossimo campionato di Promozione. 

- Allora Luca, settima finale e sesta promozione. Che dire?
"E' stata una serata bellissima. Lo scorso anno una squadra fabrianese aveva interrotto il nostro percorso e ci aveva primato della sesta promozione consecutiva, quest'anno sempre contro una fabrianese ci siamo ripresi la vittoria. E' stata una serata che porteremo sempre con noi, anche perchè in tribuna c'erano tutti i nostri compagni che non erano convocati, tieni conto che il roster è composto da 22 giocatori, e tutti hanno fatto il tifo e gioito per il risultato finale. Per tutta la partita, nonostante fossimo in vantaggio spesso anche di dieci o più punti, non ci siamo mai resi conto di quanto stesse accadendo, e solo alla fine abbiamo capito che avevamo vinto un altro campionato."

- La scorsa estate avete deciso di dare vita ad un nuovo capitolo della vostra squadra. Autoretrocessione in Prima Divisione ed importante rinnovamento del roster. Si può dire che questa vittoria vale anche più delle altre?
"Vale almeno tre volte di più, perchè abbiamo dimostrato a noi stessi che anche rinunciando a tutti quei giocatori che hanno disputato svariati campionati di Serie A nel loro passato, ce la potevamo fare. Quest'anno dei "big" sono rimasti solo Sly Gray ed Andrea Nobili, e tutti i gregari delle stagioni passate sono diventati i protagonisti. E questo per tutti noi rappresenta un valore aggiunto alla nostra vittoria."

- Mi è giunta voce che quella di Venerdì sia stata la tua ultima partita. E' vero?
"Mia moglie me lo chiede tutti gli anni, ed io preferisco risponderti esattamente come rispondo a lei ogni volta: <A Settembre darò un'occhiata ai negozi di scarpe, e se trovo un paio che mi piace le compro e si ricomincia.> Per tanto vedremo più avanti, ma comunque quando arriverà il giorno che dirò basta, sarà solo ed esclusivamente per ciò che concerne i campionati federali, perchè io dalla pallacanestro non mi separerò mai del tutto."

- Comunque adesso per un pò vi fermerete e vi godrete le vacanze.
"Neanche per sogno. Da Lunedì riprendiamo gli allenamenti e per tre volte alla settimana saremo al PalaNovelli, anche perchè il 22 Giugno prossimo io, Sly Gray e coach Nobili disputeremo a Maribor gli Europei con la Nazionale Over. Si allenarà con noi anche Steve Carney che farà parte anche lui della nazionale."

- Che cosa ti ha dato la pallacanestro in tutti questi anni?
"Posso risponderti con il motto che ho inventato dieci anni fa e che faccio mio ogni giorno <La pallacanestro come scelta di vita>. Questa frase penso possa racchiudere tutto ciò che provo per la pallacanestro, uno sport, una passione, una scelta, per la quale avrò sempre tempo."

- E cosa c'è nei programmi del New Basket Jesi per il prossimo anno?
"Adesso ci godiamo questa vittoria, poi quando a Settembre eventualmente avremo comprato, sia io che alcuni miei compagni, le scarpe nuove, decideremo il nostro futuro, anche perchè devo confessarti che ogni anno che passa diventa sempre più difficile allacciarsi le scarpe da gioco."

Giuseppe Contigiani

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: