Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale: Basket Durante Urbania, Andrea Tasselli " E' stato un campionato molto duro, ma non abbiamo mai mollato "

E' arrivata contro San Severino nel terzo ed ultimo turno dei playout la salvezza per il Basket Durante Urbania, al termine di una stagione molto sofferta. Per i durantini si è trattato dell'esordio assoluto in Serie D Regionale al loro secondo anno di vita. Uno dei protagonisti delle partite decisive è stato sicuramente Andrea Tasselli, 16 punti ed una tripla decisiva nel finale in gara 2, la partita che ha chiuso definitivamente i giochi.

- Ciao Andrea, contro San Severino siete riusciti a portare a casa la salvezza. Che serie è stata?
"Sono state due partite molto difficili e combattute, anche perchè si trattava dell'ultima possibilità di rimanere in Serie D per entrambe. Già nella serie precedente contro Montemarciano persa solo a gara 3, avevamo capito che avremmo potuto centrare questo obiettivo, ma per farcela avremmo dovuto provare ad essere continui per tutti i quaranta minuti di gioco in ogni partita. Con San Severino siamo riusciti proprio in questo in entrambe le partite, abbiamo dato quella continuità al nostro gioco che alla fine è risultata decisiva."

- Per voi, che eravate una neopromossa, è stata una stagione molto difficile. Quali sono state le difficoltà maggiori che avete dovuto superare?
"L'annata è stata motlo dura e complicata, per doversi motivi: innanzi tutto il gruppo è molto giovane con diversi ragazzi che hanno affrontato per la prima volta il campionato di Serie D Regionale. Fino a Febbraio abbiamo dovuto fare i conti con diverse defezioni dovute soprattutto a degli infortuni, e questo non ci ha consentito mai di allenarci al completo, cosa che poi abbiamo inevitabilmente pagato in partita. A tutto ciò va anche aggiunto che il nostro girone è stato particolarmente difficile ed ogni settimana abbiamo giocator contro squadre molto esperte ed attrezzate. Noi siamo sempre stati molto positivi ed abbiamo sempre creduto che saremmo potuti arrivare alla salvezza."

- Qual è stato il momento più difficile dell'intera stagione?
"Nel girone di andata abbiamo conquistato una sola vittoria, e mantenere fiducia in noi stessi è stato parecchio difficile, ma penso che il nostro merito principale sia stato quello di non aver mai mollato. Il punto più basso probabilmente lo abbiamo toccato nella trasferta di Fermignano alla seconda giornata di ritorno, in quell'occasione abbiamo dato veramente l'idea di essere una squadra arrendevole. Dopo quella sconfitta abbiamo cambiato l'allenatore e ci siamo rigenerati ed abbiamo iniziato a ricostruire la fiducia in noi stessi."

- Quanto vale per voi aver raggiunto questo risultato?
"Vale sicuramente tanto perchè penso che per una neopromossa ed esordiente assoluta in questo campionato raggiungere la salvezza fosse un grande obiettivo. Nonostante le difficoltà incontrate soprattutto durante la regular season non abbiamo mai mollato ed alla fine siamo riusciti a mantenere la categoria."

- Che tipo di campionato è stato secondo te?

"Io lo avevo affrontato qualche stagione fa con la maglia dell'Urbino e devo dire che ho ritrovato un campionato duro, equilibrato e sopratutto molto fisico. Il nostro è stato un girone nel quale potevi vincere oppure perdere contro chiunque, e dove solo Fermignano era nettamente un passo avanti a tutte le altre."

- E per la prossima stagione cosa dobbiamo aspettarci?
"Credo che l'ossatura della squadra verrà riconfermata. Il nostro obiettivo dovrà essere quello di fare un ulteriore passo avanti e consolidarci in questa categoria, con la speranza di disputare un campionato meno sofferto. Vediamo più avanti quali saranno le scelte della società, adesso è ancora troppo presto per parlare del prossimo campionato."

Giuseppe Contigiani

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: