Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale: si separano le strade dell'Amatori San Severino e di coach Cantani

Si dividono, in comune accordo, le strade della Società Amatori Basket e di coach Alessandro Cantani: una stagione travagliata e particolarmente sfortunata conclusa con una retrocessione dolorosa, che non è tra i motivi di questa scelta. Tutti in società erano consapevoli che sarebbe stata un’annata difficile visto il rinnovamento fatto nell’estate 2017: una rosa formata da tantissimi giovani e da ragazzi alla loro prima esperienza in serie D potevano far pensare ad una S.A.B. vittima sacrificale.

Non bastasse la mancanza d’esperienza del gruppo si sono susseguiti, nel corso della stagione, infortuni a ripetizione con giocatori importanti che hanno dovuto dare forfait per tutta la stagione già a novembre. Nonostante tutto questo e un girone d’andata terminato con 11 sconfitte su 11 gare, col passare del tempo la squadra è migliorata sensibilmente, i giovani hanno cominciato a tenere il campo con autorità riuscendo a vincere 5. partite nel girone di ritorno. Purtroppo la mancanza di esperienza nelle partite da dentro o fuori non ha permesso di raggiungere quella salvezza inseguita fino all’ultimo minuto dell’ultima gara a Urbania

Il direttivo vuole approfittare di questo mezzo per ringraziare Alessandro, un allenatore professionale, competente, voglioso di migliorare e far migliorare i ragazzi che ha allenato. Nonostante le difficoltà economiche a cui devono sottostare le piccole società come la S.A.B., si è sempre adattato alle necessità della dirigenza, facendo anche da accompagnatore e da autista. Sempre presente agli allenamenti e alle partite con l’atteggiamento di un professionista.

Ha seguito con entusiasmo anche l’under 20 che e riuscita a ben figurare in un campionato regionale impegnativo tecnicamente e logisticamente togliendosi belle soddisfazione come battere formazione del calibro di Jesi e Ancona. Purtroppo queste scelte a volte vanno prese a malincuore e dovendo valutare tanti aspetti che esulano dai risultati sportivi, dai miglioramenti dei giovani, da una programmazione decisa 12 mesi prima. Detto questo non possiamo che ribadire il ringraziamento da parte di dirigenti, tifosi, allenatori ad Alessandro Cantani augurandogli un grande in bocca al lupo per il prosieguo della sua attività sportiva e non, certi che questo sarà solo un arrivederci. Personalmente spero che il bel rapporto creato in tanti anni di collaborazione non venga scalfito da questo accadimento, perché alla fine, in cima a tutto, c’è il rispetto reciproco, la correttezza e soprattutto l’amicizia.

Guido Grillo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: