Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il trionfo de Il Campetto Ancona: il capitano Daniele Giachi " Abbiamo reso facile il difficile, ringrazio tutti i miei compagni di squadra "

Il Campetto Ancona stravince il concentramento di Ferentino e conquista la promozione in Serie B Nazionale. Queste le parole al termine della partita del capitano dei bianconeroverdi Daniele Giachi.

" Non riesco nemmeno a descrivere e raccontare la gioia e l'emozione che provo. E' la mia prima vittoria da capitano e questo da ancora più valore per me al risultato che abbiamo raggiunto. Ringrazio tutti i miei compagni di squadra, lo staff tecnico e la società perchè mi hanno permesso di vivere questi momenti. Adesso voglio solo godermi la festa e soprattutto voglio rendermi conto per bene di quello che abbiamo fatto, e poi dai prossimi giorni inizieremo a pensare al futuro."

- In questo concentramento probabilmente avete disputato le vostre due migliori partite della stagione. Alla fine è sembrato anche fin troppo facile conquistare la Serie B.
"Abbiamo disputato due ottime partite, ed è stato sicuramente merito nostro se le sfide sono sembrate più facili di quello che ci aspettavamo. Non penso potessimo fare di meglio, ma va dato il giusto valore a tutto il lavoro che abbiamo fatto durante l'anno e che ci ha permesso di arrivare al massimo della condizione sia fisica che mentale all'appuntamento finale."

- Giocare tutto l'anno con la pressione di essere sempre la squadra da battere e di dover vincere quasi per forza il campionato non deve essere stato semplice. Ma vi va dato atto di aver affrontato ogni avversario sempre con il massimo dell'umiltà e della concentrazione.
"Abbiamo chiuso la stagione perdendo solamente tre volte. Sapevamo di essere una squadra forte e fin dall'inizio il nostro obiettivo è stato quello di arrivare a giocarci la Serie B. Non ci siamo mai rilassati ed ogni settimana abbiamo preparato la partita come se fosse sempre quella decisiva. Voglio dire grazie anche ai tanti tifosi che ci hanno seguito fino a Ferentino nonostante il weekend di festa. Vedere tutta questa gente incitarci dall'inizio alla fine ci fa capire che abbiamo fatto un buon lavoro, facendo riavvicinare il popolo anconetano alla pallacanestro."

Giuseppe Contigiani

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: