Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il trionfo de Il Campetto Ancona: il DS Piersilverio Montanari " Un'emozione incredibile, i ragazzi sono stati straordinari "

Il Campetto Ancona stravince il concentramento di Ferentino e conquista la promozione in Serie B Nazionale. Queste le parole al termine della partita del DS Piersilverio Montanari.

"E' un'emozione incredibile che non riesco a descirvere. Siamo stati capaci di riportare la Serie B Nazionale ad Ancona dopo 6 anni e di questo va dato merito a tutto i giocatori, allo staff tecnico ed alla società. L'orgoglio è ancora maggiore se penso che la maggior parte del roster è composto da anconetani, e quindi questa vittoria vale ancora di più. Voglio ringraziare anche i tanti tifosi che ci hanno raggiunto a Ferentino e che alla fine hanno festeggiato con noi, vedere così tanta gente fare tutta questa strada ci ha fatto enormemente piacere."

- Dominare una stagione come avete fatto voi non è assolutamente facile, ma va dato grande merito ai giocatori di aver affrontato ogni partita con la massima determinazione.

"Non è stata assolutamente una stagione facile. Tutti hanno fatto benissimo perchè sono stati capaci di tenere la concentrazione sempre al massimo, non hanno mai sottovalutato alcun impegno, ed anche in queste ultime due partite sono stati in grado di produrre due partite di altissima qualità. Sinceramente ancora non mi rendo conto di quanto abbiamo fatto, ma sono davvero molto contento soprattutto se ripenso da dove siamo partiti qualche anno fa."

Giuseppe Contigiani 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: