Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C: Pallacanestro Pedaso, il Presidente Paolo Lanciotti " Soddisfatto della stagione, iniziamo a pensare al prossimo campionato "

Tempo di bilanci sulla stagione appena conclusa, con un occhio sempre più rivolto al futuro, alla costruzione del budget per la prossima stagione, che si prospetta molto impegnativa sia dal punto di vista economico e logistico, visto che la Serie C Gold prevede trasferte sia in Umbria che in Abruzzo. Di questo e di altro abbiamo parlato con Paolo Lanciotti, Presidente della Pallacanestro Pedaso, reduce da un buon campionato chiuso solo a gara 3 delle semifinali playoff contro la Vigor Matelica.

- Buongiorno Paolo, per voi questo è stato un pò l'anno zero, considerati i tanti cambiamenti fatti la scorsa estate, per la prima squadra, che ha portato a termine una stagione comunque positiva.
"Credo che il bilancio sia sostanzialmente positivo. La scorsa estate abbiamo deciso di cambiare la guida tecnica dopo tanti anni e di rivoluzionare il roster, ma nonostante ciò una volta assorbiti tutti i cambiamenti abbiamo fatto un buon campionato. E non va dimenticato che abbiamo duvuto superare anche notevoli difficoltà dovute sia al brutto infortunio che ci ha privato di Mattia Sagripanti per tutto il resto della stagione, che alla partenza di Stefano Meconi durante la stagione. Nonostante tutto questo siamo comunque arrivati a gara 3 del primo turno playoff, rischiando seriamente di superare la Vigor Matelica ed accedere così alla finale."

- Quindi mi pare di capire che sei molto contento di come sono andate le cose.
"Sì sono soddisfatto sia per il lavoro fatto con la prima squadra, che anche per quello che siamo stati capaci di fare con il settore giovanile. Merito di ciò va dato sia a coach Matteo Ionni, per ciò che riguarda la serie C, che a coach Claudio Saccoccia che ha lavorato molto bene con i nostri giovani. Dobbiamo fare ancora molto per consolidarci e crescere, però credo che le basi che abbiamo gettato siano buone."

- Parlaci un attimo dell'attività del vostro settore giovanile.
"Per il nostro settore giovanile è stato davvero l'anno zero. Dopo un paio di stagioni difficili siamo stati capaci di riavvicinare tanti ragazzi, riuscendo a creare un nuovo interesse intorno alla nostra attività. Come accennavo prima grande merito va dato a coach Saccoccia che è riuscito a lavorare davvero bene. Tra minibasket e giovanili abbiamo avuto circa 50 ragazzi iscritti, e questi numeri non sono male se consideriamo che il nostro bacino d'utenza è ridotto e comprende solo le città di Pedaso ed Altidona. Molto positiva è stata la collaborazione messa in piedi con La Tela Campofilone, società con la quale abbiamo fatto un paio di campionati insieme, e che ci ha permesso di provare ad allargare il nostro raggio di azione."

- Quali sono state le difficoltà maggiori contro le quali lavorate ogni giorno?
"Sicuramente c'è il problema degli spazi, anche se devo dire che siamo comunque riusciti ad organizzarci abbastanza bene. La necessità principale però è legata alla crescita della società. Abbiamo bisogno di strutturarci meglio, magari riuscendo ad inserire nuovi dirigenti, sia per diluire tutti gli impegni, ma anche per provare ad allargare il nostro pacchetto degli sponsor. E' necessario crescere se vogliamo guardare al futuro con ottimismo e stabilità."

- Vi siete conquistati sul campo il diritto a disputare la prossima Serie C Gold. Che tipo di squadra avete in mente di costruire?

"Prima di pensare alla costruzione del roster vanno fatte altre valutazioni e considerazioni. La nostra idea è quella di confermare la nostra partecipazione a questo campionato, ma prima vogliamo capire bene quali squadre ci saranno, la formula del campionato e le condizioni per partecipare alla C Gold. L'impegno economico, da una prima stima che abbiamo fatto, raddoppierà per cui come ti dicevo prima è fondamentale integrare la società per avere un budget consono alla nuova categoria."

- Coach Ionni è comunque confermato, giusto?
"Da parte nostra non c'è alcun dubbio, siamo soddisfatti del lavoro che ha fatto. Aspettiamo di vedere un attimo la categoria e di definire il budget, prima di iniziare a programmare concretamente la prossima stagione, ma per noi non c'è alcun tipo di problema."

Giuseppe Contigiani

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: