Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C: Sutor Montegranaro, Paolo Pagliariccio " Stagione positiva, adesso guardiamo avanti per continuare a crescere "

Archiviata l'ottima stagione della Sutor Montegranaro terminata solo agli spareggi nazionali con le sconfitte in volata subite contro il San Nicola Basket Cedri ed il Lamezia Basketball, in casa gialloblu si inizia a pensare al futuro, che comunque vedrà i veregrensi disputare il campionato di Serie C Gold in virtù della promozione conquistata al termine della regular season. Facciamo il punto della situazione con il DS sutorino Paolo Pagliariccio.

- Buongiorno Paolo, iniziamo provando a tracciare un bilancio della stagione appena conclusa.
"Credo sia stata un'annata ampiamente positiva. L'attuale società ha preso tutto in mano solamente a Settembre, ed anche io insieme a Massimo Foresi, con il quale divido i compiti propri di un Direttore Sportivo, siamo arrivati nello stesso mese. Da quel momento in avanti abbiamo pensato a raccogliere le risorse ed a costruire la squadra. Abbiamo fatto bene arrivando praticamente fino in fondo, ma soprattutto siamo riusciti a riaccendere quell'entusiasmo tra i nostri tifosi che negli ultimi anni, inevitabilmente, si era affievolito. Abbiamo anche un pò di rammarico per come sono andati gli spareggi, perchè penso che con un pizzico di cattiveria e convinzione in più saremmo riusciti a portare a casa entrambe le partite."

- Oltre a quanto fatto in campo di coach Ciarpella e dei suoi ragazzi, avete fatto un ottimo lavoro anche fuori dal parquet riportando alla Bombonera davvero tanti tifosi.
"Hai proprio ragione, tutti hanno fatto tantissimo al di fuori del campo, e questo ha permesso, insieme ai risultati ottenuti dalla squadra, di riportare davvero tanta gente al palazzetto. Abbiamo collaborato con tante associazioni del territorio, provando ad organizzare parallelamente alle partite diversi eventi, ed anche questo ha contribuito a risvegliare l'interesse intorno all'attività della Sutor."

- Non dobbiamo dimenticare che avete giocato al completo con la squadra costruita in estate praticamente solo mezza partita.
"E' vero, non siamo mai riusciti a giocare al completo con la squadra che avevamo pensato. In tutto il girone di ritorno ci è mancato Cataldo, e nella stessa partita nella quale lui ha esordito si è fatto male Principi, che ha subito un brutto infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori per il resto della stagione. Il rientro di Cataldo poi ha costretto tutto il gruppo ha trovare dei nuovi equiibri ed un modo diverso di giocare, ci è voluto un pò di tempo, però poi alla fine tutti hanno fatto bene. Fondamentale è stato l'inserimento di Meacci sia dal punto di vista tecnico e tattico, ma anche perchè ci ha permesso di allungare le rotazioni."

- Alla cena di fine anno hai dichiarato che vi è stato offerto un titolo per disputare la prossima Serie B. Quanto c'è di vero e che novità ci sono in tal senso?
"Confermo quanto detto alla cena. Ho ricevuto una telefonata nella quale ci è stata fatta questa proposta. Ho girato immediatamente la notizia alla società, ed in questi giorni dovremo riunirci per valutare e discutere di questo, ma anche di tante altre cose. Non è assolutamente una cosa semplice, percò considerato che c'è questa opportunità, credo sia giusto analizzarla e valutarla tutti insieme."

- A prescindere dal fatto che accetterete o meno questa proposta per fare la Serie B, vi attende il nuovo campionato di Serie C Gold, che immagino vorrete fare da protagonisti.
"Non abbiamo ancora fatto alcun tipo di programma per la prossima stagione. Noi abbiamo voglia di consolidarci e crescere ulteriormente sia in campo che fuori dal campo. E' ovvio che dopo una stagione come quella appena terminata c'è la volontà di continuare a fare bene, anche per cavalcare ed aumentare l'entusiamo e l'interesse che si è riacceso intorno alla Sutor. Ma tutti questi discorsi si possono fare solo in relazione al budget che avremo a disposizione, per cui bisognerà attendere qualche settimana per avere le idee più chiare su che tipo di squadra potremo costruire."

- Immagino che il primo passo che la costruzione del nuovo roster sia la riconferma di coach Ciarpella.
"Da parte nostra non c'è alcun tipo di problema in tal senso. Gli abbiamo comunicato la nostra volontà di andare avanti insieme, adesso aspettiamo la sua risposta. Marco è cresciuto molto in questi anni ed ha fatto molto bene, per cui spero proprio si possa continuare a crescere insieme."

- Per ciò che riguarda la squadra avete già provveduto a confermare qualcuno?
"Onestamente è ancora tutto fermo. Ci piacerebbe confermare buona parte del gruppo che è arrivato a fiorare la promozione in Serie B, e completarlo con qualche innesto. Ma tutti questi discorsi ad oggi sono ancora un pò prematuri."

Giuseppe Contigiani

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: