Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Gold: Vigor Matelica, Stefano Bruzzechesse " Stagione positiva, ripartiamo dal DS Usberti e da coach Sonaglia. Orgogliosi dei due titoli giovanili "

Va in archivio un'altra stagione in casa Vigor Matelica, un'annata che è stata quella del rilancio per la società biancorossa. Un campionato giocato da protagonisti in Serie C Silver e terminato solo nella finale playoff contro la Sutor Montegranaro; la vittoria nel campionato di Promozione con la conseguente conquista della Serie D, e due campionati giovanili vinti con l'Under 15 Regionale e l'Under 14 Regionale, costituiscono sicuramente un'ottima base dalla quale ripartire per continuare a crescere. Di questo e di tanto anltro abbiamo parlato con Stefano Bruzzechesse, dirigente ed anima della Vigor.

- Ciao Stefano, prova a fare un bilancio della stagione appena terminata.
"Penso che possiamo parlare di un'annata assolutamente positiva, non tanto per i risultati conquistati ma perchè siamo riusciti a ricreare entusiasmo ed attenzione intorno alla nostra attività, ed a riportare un pò di gente nei palazzetti di Cerreto e Matelica. Era questo il nostro obiettivo principale ed anche grazie ai risultati sul campo sia delle squadre senior che giovanili, devo dire che ci siamo riusciti. Certo rimane qualche rimpianto per non essere riusciti ad arrivare alla fase nazionale con la Serie C, soprattutto per quanto eravamo stati in grado di fare nei mesi precedenti."

- Avete ottenuto grandi successi anche in campo giovanile. Vincere due titoli regionali non credo sia cosa da tutti.
"E' assolutamente vero, non so quante società possono vantare la vittoria di due campionati regionali nella stesse stagione. Grande merito va sicuramente allo staff tecnico composto da Andrea Pecchia, Riccardo Porcarelli e Lorenzo Boccacci. Oltre alle vittorie dell'Under 14 e dell'Under 15 non dobbiamo dimenticare anche il buon campionato dell'Under 16 che è arrivata fino ai quarti di finale, nei quali ha giocato senza uno dei giocatori più rappresentativi."

- Grande soddisfazione anche per il trionfo della vostra seconda squadra senior nel campionato di Promozione, che il prossimo anno vi permetterà di partecipare alla Serie D Regionale.
"La squadra è nata in maniera un pò estemporanea, ma durante l'anno ha assolutamente meritato la vittoria, disputando un campionato pressochè perfetto. Per noi è stato un risultato davvero molto importante perchè ci darà modo nei prossimi anni di far crescere i nostri giovani in un campionato competitivo."

- La prossima stagione vi attende la Serie C Gold, un campionato sicuramente difficile che comprenderà anche squadre abruzzesi ed umbre.
"Siamo molto contenti di partecipare ad un campionato competitivo come la Serie C Gold, anche se è ancora presto per parlare di obiettivi visto che dobbiamo ancora definire con esattezza il budget, ma soprattutto dobbiamo ancora conoscere le DOAR e l'esatta formula del prossimo campionato, nonchè anche le squadre che vi parteciperanno."

- Quali sono i punti fermi dai quali vorrete comunque ripartire?
"Posso dire che ripartiremo sicuramente dal Direttore Sportivo Luca Usberti e da coach Leo Sonaglia, che sono stati entrambi confermati. Nelle prossime settimane, dopo aver definito budget e scoperto definitivamente formule e regolamenti, inizieremo a pensare anche all'allestimento della squadra."

- A grandi linee, che cosa vi proponete di fare il prossimo anno?
"L'obiettivo primario è quello di continuare a far crescere l'entusiasmo e la partecipazione della nostra gente alle partite. Dobbiamo ripartire dalle 700 persone che erano a vedere la finale contro Montegranaro. Vogliamo costruire un gruppo che incarni alla perfezione i nostri ideali, ma soprattutto che ci permetta di consolidarci e continuare nel nostro percorso di crescita."

Giuseppe Contigiani 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: