Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

D Regionale: Amatori San Severino, nuovo allenatore, nuovi obiettivi e probabile ripescaggio in D

La Società Amatori Basket San Severino Marche, dopo il divorzio con coach Cantani, non ha avuto dubbi su chi puntare per la stagione 2018/19 ed ha trovato rapidamente un accordo con coach Alberto Sparapassi, lo scorso anno assistente dello stesso Cantani. Un esperienza ormai decennale con le squadre senior prima a Pollenza e poi a Camerino, dove ha vinto anche un campionato di Promozione: Alberto ha subito abbracciato il progetto della società anche perché nella scorsa, sfortunata, stagione ha potuto seguire tutti i ragazzi e in particolare la loro crescita fisica e tecnica.

Al momento, rispetto alla rosa di fine stagione, l’unica variazione riguarda Christian Luciani, classe 2000, che ha deciso di fare un’esperienza con i Fochi: per il gruppo è una perdita importante ma la società ha comunque deciso di accontentare il ragazzo e accettare le sue richieste. Torneranno a far parte del gruppo due giocatori del quintetto che lo scorso anno sono mancati per quasi tutta la stagione causa infortunio: il play Leonardo Rucoli e la guardia Sergio Buresta. Naturalmente al momento non ci sono stati contatti per un eventuale conferma di Alexis e Cummings tornati in Inghilterra dopo l’esperienza italiana divisa tra Janus e Amatori Basket San Severino.

La società, già da tempo, ha fatto richiesta di ripescaggio in serie D e, salvo sorprese, questo dovrebbe essere il campionato a cui parteciperà nella stagione 2018/19. Il programma resta quello di far crescere i giovani locali, ma la volontà forte è di integrare il gruppo con un paio di giocatori di categoria che possano far fare un salto di qualità alla squadra. Tanti sono stati e sono tuttora i contatti tra la dirigenza e giocatori ma purtroppo ancora non è riusciti ad integrare la rosa con figure capaci di aiutare il gruppo al raggiungimento dell’obiettivo minimo che sarà quello dei play-off. Forse le ultime annate non proprio esaltanti, forse la posizione logistica, forse la presenza di meno giocatori ma per adesso non ci sono nuovi arrivi.

La società è certa di avere un gruppo di giovani e giovanissimi molto interessanti ed è convinta che integrando la rosa con un paio di elementi di categoria possa, nel giro di un paio di stagioni, lottare anche per il raggiungimento di obiettivi più importanti: detto questo chi fosse interessato a questo progetto saprà sicuramente come contattare la dirigenza. Il direttore sportivo continuerà a contattare giocatori ma, se non dovesse arrivare nessuno, pazienza, il gruppo c’è e cercherà allo stesso modo di raggiungere gli obiettivi prefissati.

Ufficio Stampa Amatori Basket San Severino Marche

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: