Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Sport & Salute: curcuma, scoperta senza precedenti in campo medico

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/12-08-2018/sport--salute-curcuma-scoperta-senza-precedenti-in-campo-medico-270.jpg

Social

La curcuma è nota per essere un ottimo condimento naturale. Parente stretta dello zenzero, è un rizoma di origine asiatica, ormai diffuso in tutti i Paesi a clima tropicale. Ingrediente fondamentale del curry, la curcuma è una radice, che dà al cibo un caratteristico color ocra e un lievissimo aroma. Per usarla in cucina si trova facilmente sotto forma essiccata, oppure fresca macinata. Unica controindicazione: se fresca macchia irreparabilmente le superfici, per cui va usata con estrema cautela.

Si può sostituire con lo zafferano, ed il suo intenso profumo si attenua durante la cottura; in cucina questa radice si può quindi usare in maniera molto versatile e facile, ma è in campo medico che ha riscosso un successo senza precedenti. Salutare, e dagli enormi benefici per la nostra dieta, ora la curcuma “rischia” di ricoprire un ruolo determinante addirittura nelle terapie antitumorali.

All'Università dell'Illinois hanno scoperto come la curcumina, scarsamente solubile in acqua, diventi un vero e proprio killer del cancro, se combinata con il platino. La sua scarsa solubilità è però un aspetto altamente negativo, dal momento che è proprio la solubilità con l’acqua a permettere alle sostanze di fluire all'interno del flusso sanguigno. Ma l’unione platino più curcumina permetterebbe la rottura del Dna del tumore, scoperta fondamentale nel mondo medico-scientifico, senza precedenti. Finora i ricercatori hanno soltanto testato la somministrazione della curcumina, ma è innegabile che il contributo di questo studio al trattamento del tumore potrà avere nuovi effetti se il metodo funziona anche con altri farmaci.

"Nella terapia del cancro, una delle misure che vincola un certo numero di farmaci è la loro scarsa solubilità" ha commentato Dipanjan Pan, docente di bioingegneria all'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign. "La fattibilità diventa importante solo quando il farmaco diventa solubile in acqua. Quindi, indipendentemente da come viene somministrato il farmaco, per via endovenosa o orale, alla fine deve essere assorbito dagli organi del corpo" ha continuato. Pubblicato su Pnas (Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America), fondamentale rivista scientifica statunitense, il lavoro dei ricercatori dell'Illinois è destinato a cambiare il destino delle terapie più importanti al mondo. Questa è un’altra importante prova che talvolta elementi di uso comune in cucina, possano ricoprire un ruolo fondamentale anche dal punto di vista medico-scientifico.

Nicoletta Canapa

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: