Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Giovanili: la Robur Family Osimo pronta a ripartire, definito lo staff tecnico

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/21-08-2018/giovanili-la-robur-family-osimo-pronta-a-ripartire-definito-lo-staff-tecnico-600.jpg

Social

La Robur Family si appresta a vivere la nuova stagione 2018-19 con tanto entusiasmo e voglia di continuare a crescere. Lunedì 27 Agosto partiranno gli allenamenti che daranno il via alla nuova annata, in cui la società della presidente Alessandra Gallo punterà come di consueto alla valorizzazione e crescita dei giovani atleti osimani a 360 gradi. Un lavoro che sta dando i suoi frutti e per questo motivo si procede nel solco della continuità: infatti come responsabile tecnico è stato confermato Roberto Carletti, dalla scorsa stagione con la Rf, mentre nei gruppi giovanili sono stati mantenuti quasi in toto gli allenatori dello scorso campionato, puntando come sempre su uno staff ad alta connotazione osimana.

L'under 13 elite verrà guidata da Emanuele Ausili e Roberto Carletti, l'under 14 da Rossano Torriani e Micheal Bagnarelli, l'under 15 da Riccardo Campanelli e Stefano Vignoni, l'under 16 da Riccardo Campanelli e Mattia Milone, mentre l'under 18 da Roberto Carletti e Riccardo Graciotti. Nel ruolo di preparatore atletico conferma anche per Caterina Biondini, ormai "veterana" nello staff tecnico. Come sempre i gruppi Robur Family lavoreranno presso i parquet del Geodetico, PalaBellini e della palestra di Passatempo.

Matteo Valeri
Ufficio Stampa Robur Family

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: