Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: Unibasket Pescara, indicazioni positive dal test contro la Virtus Cassino

Seconda amichevole stagionale per i ragazzi del presidente Carlo Di Fabio, che mercoledì sera al Pala Aterno Gas & Power di Pescara hanno affrontato l'attrezzata Virtus Cassino, pronta ad affrontare da neopromossa il campionato di serie A2, forte di un roster profondamente rinnovato. 

L'Unibasket è partita forte e ha chiuso in vantaggio il primo quarto, prima di concedere un po' di spazio alla fisicità e alla tecnica degli avversari, forti di due americani importanti e tre italiani molto esperti. Negli ultimi dieci minuti di gara, nuova reazione dei padroni di casa che hanno divertito il buon pubblico giunto al palazzetto nonostante il giorno lavorativo. Da sottolineare i 27 punti di un ottimo Poti, top scorer del match, con i 21 di Leonzio con un mostruoso 15/15 dalla lunetta. Nei ranghi di Cassino, qualche minuto anche per Dario Masciarelli che ha fatto vedere una bella bomba delle sue. Sabato il prossimo test, a Teramo.

Pescara schiera il quintetto base, con Serafini al posto di Micevic, ancora fermo precauzionalmente in panchina.I ragazzi di coach Rajola iniziano il match con il piede sull'acceleratore e Poti sigla il primo break con dieci punti consecutivi, con due bombe dagli otto metri. Capitanelli tiene bene Bagnoli e l'Unibasket arriva anche a +5, prima della bomba ospite del 23- 21 che chiude il primo quarto.

Cassino alza l'intensità e fa valere la maggior caratura fisica anche perché l'Unibasket nel secondo quarto sperimenta quintetti alternativi, con tre o quattro esterni contemporaneamente sul parquet. Prove di rotazioni nuove, che sicuramente saranno preziosissime nelle gare ufficiali. Cassino affonda i colpi e piazza un break importante con Jackson, Tommaso Ingrosso e Castelluccia. Intanto entra anche Micevic per prendere confidenza con il campo. Il tempino finisce 12-29.

All'inizio del terzo quarto entrambe le squadre perdono un pochino di lucidità, poi si inizia a segnare e i protagonisti sono ancora Potì da una parte e Ingrosso dall'altra. A metà del quarto, una botta alla caviglia toglie dal campo un buon Carpanzano. Cassino vince il parziale 22-15.

Ultimo quarto molto più equilibrato, con le squadre che giocano bene nonostante la stanchezza e il gran caldo. Leonzio, fin qui stranamente un po' in ombra, si conquista una serie di falli ed è infallibile dalla lunetta. Ottimi movimenti del classe 2000 Del Sole che con una grande finta manda Bagnoli fuori campo e segna un bel canestro. Pescara vince il quarto per 20-16 per il 70-88 globale che premia gli ospiti, pronti a dire la loro nel campionato di serie A.

L'analisi di coach Rajola: "Anche in questa partita siamo andati un po' a tratti, bene nel primo e nel quarto quarto, meno bene negli altri. Mi piace come stiamo muovendo la palla e come stiamo provando a giocare di squadra, perchè abbiamo soluzioni e qualità che ci permettono di giocare una bella pallacanestro. Quando ci specchiamo un po' troppo e cominciamo a palleggiare, finiamo per agevolare tanto le squadre avversarie e questo ovviamente non va bene. Abbiamo incontrato una squadra importante, attrezzata per la A2, fisicamente ben messa, con due americani importanti e una guardia di quasi due metri. Sono parzialmente soddisfatto, anche se è normale che ci siano tantissime cose su cui dobbiamo lavorare. Micevic ha giocato una decina di minuti come avevamo programmato, per farlo rientrare presto a pieno regime".

Prossimo impegno per l'Unibasket Pescara sabato 8 settembre a Teramo, contro l'Adriatica Press, inserita nello stesso girone del campionato nazionale di serie B.

Vincenzo De Fanis - Ufficio stampa Unibasket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: