Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Overtime Festival 2018, Macerata diventa capitale italiana dello sport per cinque giorni

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/07-09-2018/overtime-festival-2018-macerata-diventa-capitale-italiana-sport-cinque-giorni-600.png

Social

Una prestigiosa kermesse del panorama sportivo sta per arrivare. A Macerata Nothing is impossible. Dal 10 al 14 ottobre 2018 si svolgerà in terra maceratese l’ottava edizione dell’Overtime Festival, rassegna nazionale del racconto e dell’etica sportiva. Si comincia il 10 ottobre con la presentazione del libro "Bella zio" da parte del sempreverde Beppe Bergomi. Un evento di straordinaria rilevanza che apre scenari internazionali e che radunerà prestigiosi personaggi del pianeta sportivo, del giornalismo, della musica, della letteratura e dell’arte, trattando anche temi quali pari opportunità, etica sportiva e lotta al doping e mettendo in evidenza aspetti che talvolta restano all’ombra dei riflettori.

L’Overtime Festival di Macerata è organizzato da Pindaro Sports&Events, un’associazione culturale determinata e motivata senza scopi di lucro, con la mission principale di divulgare i valori più importanti dello sport quali lealtà, rispetto dell’avversario, l’accettare con eleganza una sconfitta etichettata ad esempio come uno stop verso il riconoscimento della propria personalità. All’ordine del giorno quest’anno ci sarà il tema delle grandi imprese. Dalle imprese dei campioni alle vicende dei grandi sconfitti, dai romanzi sullo sport ai convegni, dal racconto all’etica sportiva. Tutto, davvero tutto all’Overtime Festival dove lo sport diviene a tutti gli effetti sinonimo di aggregazione, scambi interculturali, socialità e solidarietà.

Non mancheranno degustazioni e aperitivi a tema, proiezioni cinematografiche, esibizioni sportive e altre iniziative che racconteranno lo sport sotto tutti i punti di vista, oltre l’immaginario collettivo. Tra le rassegne inserite nel programma spiccano l’Overtime Web Festival (blog, web e social network sullo sport), l’Overtime Film Festival (rassegna di cortometraggi e documentari di natura sportiva), l’Overtime Rugby Old e l’Overtime Radio Festival dedicato alle più importanti voci dello sport on air.

Insomma, a Macerata ne vedremo delle belle. Nella precedente edizione di Overtime si erano susseguiti oltre 40 eventi in ben 14 prestigiose location, con protagonisti straordinari quali Pierluigi Pardo, Ivar Ramiro Cordoba, Andrea Lucchetta, Clemente Russo, Francesco Moser. Anche quest’anno ci saranno numerosi e illustri ospiti. Nella suggestiva cornice marchigiana si preannuncia il tutto esaurito. A buon intenditor poche parole.

Daniele Bartocci

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: