Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Sunrise Sport Errea Cup: Tigers Cesena - Pallacanestro Palestrina è la finale, battute Chieti e Salerno

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/08-09-2018/sunrise-sport-errea-tigers-cesena-pallacanestro-palestrina-finale-battute-chieti-salerno-600.jpg

Social

Siamo giunti al termine della prima giornata della Sunrise Sport Erreà Cup, ricca di emozioni e dal forte sapore agonistico. Sono state definite le due finali che si disputeranno domani con la Pallacanestro Palestrina che vince lo scontro diretto del Girone D contro la Virtus Arechi Salerno (80-77) che affronterà nella finalissima delle 20:30 Tigers Cesena che si erge sui nostri (55-60). Alle ore 18 ci sarà la finale 3/4 posto tra la Teate Basket Chieti e Salerno appunto.

VIRTUS ARECHI SALERNO - PALLACANESTRO PALESTRINA (80-77)

Salerno parte subito forte, con grande determinazione e dinamicità. La squadra di coach Ponticiello, però, risponde all’iniziale break dei campani con una serata magica al tiro oltre l’arco con il quale si porta avanti al termine del primo periodo (20-18). Palestrina, sulla falsa riga dei primi dieci minuti, prosegue senza sosta a demolire la difesa della Virtus Arechi dalla linea dei 6,75, chiudendo un parziale (15-5) poco prima del giro di boa della seconda frazione chiusa in doppia cifra di vantaggio (42-32). Con l’inerzia della gara a proprio vantaggio, i laziali avrebbero dovuto gestire semplicemente il ritmo del gioco ma Diomede e compagni, aumentando l’intensità difensiva e migliorando di netto le proprie percentuali al tiro, riaprono tutto e si apprestano a giocare gli ultimi dieci giri d’orologio avanti (59-62).

Purtroppo un match spettacolare viene macchiato da un brutto episodio accaduto al 32’ sul parquet con una rissa scoppiata tra le due compagini che porta all’espulsione di quattro atleti (Rischia e Rossi per Palestrina, Leggio e Sanna per Salerno). Nonostante gli arbitri avessero tentato di placare gli animi abbastanza tesi sin dalla palla a due, non è stato possibile prevenire l’inevitabile. Dopo diversi minuti d’interruzione, non solo la partita viene riportata sui binari giusti ma addirittura mostra maggior spettacolo con il risultato che si decide grazie ad un canestro del veterano Carrizo che porta in “gloria” i laziali (80-77).

Parziali: 20-18; 22-14 (42-32); 17-30 (59-62); 21-15 (80-77)

Pallacanestro Palestrina: Rischia 5, Rossi 26, Morici 12, Ochoa 20, Spera 4, Carrizo 11, Fiorucci 2. Coach Ponticiello.

Virtus Arechi Salerno: Tortù 11, Czumbel 12, Paci 15, Leggio 10, Diomede 17, Cucco 7, Sanna 3, Maggio 2. Coach Orlando.

TEATE BASKET CHIETI - TIGERS CESENA (55-60)

La seconda semifinale di giornata si rivela molto più contratta e altalenante rispetto alla prima. Entrambe le squadre commettono molti errori, specie in attacco ed il risultato finale ne è chiara conseguenza (55-60). In generale il parquet mostra come le due squadre siano ancora alla ricerca di un proprio equilibrio interno che, di sicuro, non può essere trovato con solo due settimane di preparazione sulle gambe. Chieti parte meglio, trovando subito fiducia specie in difesa grazie alla quale obbliga gli avversari ad un punteggio molto basso (17-14) ma, in seguito ad un calo fisico e d’intensità viziato dall’uscita prematura dal gioco di Valerio Staffieri (per lui un risentimento all’adduttore da valutare nelle prossime ore), i padroni di casa faticano a reggere soprattutto i contatti sotto le plance con il navigato pivot bianconero Brkic che mette a dura prova i nostri lunghi.

L’uscita per falli di Gueye, poi, durante il terzo periodo accorcia ancora di più le rotazioni a disposizione di coach Sorgentone. A dispetto del risultato che è importante ma non fondamentale, si sono registrati ulteriori passi in avanti sul livello di affiatamento dei nostri atleti rispetto allo scrimmage di martedì scorso contro Roseto Sharks. Con questo risultato (55-70), la Teate Basket Chieti disputerà la finale 3/4 posto contro la Virtus Arechi Salerno domani pomeriggio alle ore 18.

Parziali: 17-14; 15-16 (32-30); 9-17 (41-47); 14-13 (55-60)

Teate Basket Chieti: Gialloreto 11, Ponziani 9, Gueye 10, Meluzzi 15, Pappalardo 2, Di Emidio 4, Di Carmine 2, Milojevic 2. Coach Sorgentone, Ass. Perricci, Ass. Cinquegrana.

Tigers Cesena: Dagnello 4, Battisti 4, Papa 8, Defabritis 7, Brkic 14, Trapani 2, Raschi 8, Sacchettini 9, Ferraro 3. Coach Di Lorenzo

Area Comunicazione Teate Basket Chieti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: