Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie B Nazionale: Luciana Mosconi Ancona, Simone Centanni ''A Senigallia un torneo utile per la nostra crescita''

23 punti di media nelle due serate del PalaPanzini di Senigallia e soprattutto la netta sensazione che Simone Centanni è uno dei cardini della nuova Luciana Mosconi Ancona. La guardia anconetana non solo si è identificata come uno dei maggiori punti di riferimento della squadra bianconeroverde a livello offensivo, ma è sembrata essere un autentico punto di riferimento con ogni compagno che rivede nell’ex Montecatini più di una garanzia. Dopo un mese di preparazione la squadra sta assumendo un volto preciso, formazione a trazione posteriore poggiata sulla classe del maggiore dei fratelli Centanni e quella di Ricky Casagrande, autentici crack per la categoria che non sfigurerebbero affatto nella categoria superiore.

Senigallia ha visto soccombere la Luciana Mosconi in entrambe le uscite. Partite speculari, sia contro Fabriano che davanti al Lugo i dorici hanno avuto un pesante passaggio a vuoto che li ha fatti sprofondare nel punteggio a metà gara (-20 contro Fabriano e -14 contro i romagnoli) per poi recuperare in maniera forte e decisa a tal punto da rientrare totalmente in partita. In entrambi i casi è poi mancata la lucidità nei momenti finali necessaria per invertire definitivamente la rotta con la squadra di Marsigliani costretta a cedere davanti all’avversario. Qualche errore concettuale, l’assenza fondamentale di Baldoni, e la condizione fisica non delle migliori di qualche altro elemento, sono stati i fattori fondamentali che hanno caratterizzato i due k.o. del PalaPanzini, e Simone Centanni è pronto ad analizzare la due giorni sulla Spiaggia di Velluto prima di tuffarsi nelle ultime tre settimane di preseason.

Una preparazione iniziata con il freno a mano tirato dovuto alle scorie di un problema fisico che sembrava non volerti abbandonare dall’anno scorso. Come stai ora?
” Sto finalmente molto meglio. Non posso dire di essere ancora al 100% ma il periodo nero, dove dovevo guardare i compagni da bordo campo, sembra davvero passato per fortuna.”

Veniamo alle due partite di Senigallia. Dai un giudizio complessivo alla squadra all’indomani del 4°posto nel quadrangolare. Che cosa non è andato?

“Siamo stati troppo morbidi in entrambe le partite anche se sia contro Fabriano che Lugo abbiamo avuto una buona reazione nei secondi tempi dopo aver avuto un passivo importante all’intervallo. Direi che questo torneo ci è servito per capire che cosa serve per affrontare un campionato difficile come quello di Serie B.”

Tu e Ricky Casagrande avete già dato la sensazione di essere i leader di questa squadra. Credi che invece ci possano essere anche altre alternative?
“Siamo in una fase di totale rodaggio sia a livello individuale che di squadra. E quando i meccanismi non sono ben oliati si tende sempre ad affidarsi ai giocatori più esperti e di categoria come possiamo essere sia io che Ricky. Credo che la chiave sarà trovare il modo in cui tutti i giocatori possano dare il loro giusto contributo. Secondo me abbiamo tutte le qualità per farlo soprattutto in attacco.”

Come giudichi i giovani che magari non conoscevi così bene come gli altri?

“Abbiamo giovani davvero interessanti. Ovviamente devono prendere le misure di un campionato che non hanno mai affrontato ma possono essere davvero l’arma in più per questa squadra”

Tra tre domeniche saremo a palpitare per la prima partita di campionato. Dove ritieni che la squadra debba migliorare di più in queste ultime settimane di lavoro prima dell’esordio?
“C’è ancora molto lavoro da fare. Principalmente dobbiamo aggiustare le rotazioni difensive e la nostra fluidità in attacco. Abbiamo ancora tempo e ci faremo trovare pronti per la prima.”

La Luciana Mosconi Ancona riprenderà gli allenamenti lunedì mattina, 17 settembre, alle ore 9.00 per la prima seduta atletica della nuova settimana. Nel pomeriggio, alle ore 18.00, squadra e staff prenderanno parte alla presentazione delle Società del Consorzio Ankon a cui anche il Campetto Basket fa parte. In serata poi (dalle 20.15) tecnica al PalaPrometeo Estra “L.Rossini”. La settimana andrà avanti con doppi allenamenti previsti per mercoledi e giovedi, venerdi 21 altra amichevole in trasferta contro una diretta rivale della prossima stagione. Scrimmage contro il P.S.Elpidio di coach Marco Schiavi (ore 18.00). Riposo nel fine settimana quando il countdown verso l’esordio contro il Teramo segnerà -14 giorni.

Ufficio Stampa Campetto Basket Ancona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: