Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Esclusiva BasketMarche: Alessandro Mamoli ''I playoff alla portata della Poderosa Montegranaro, nell'NBA vedo bene Boston''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/23-09-2018/esclusiva-basketmarche-alessandro-mamoli-playoff-portata-poderosa-montegranaro-vedo-bene-boston-600.jpg

Social

La XL EXTRALIGHT si é presentata a pubblico e stampa nella splendida cornice della Bombonera di Montegranaro. Oltre alla conduzione di Daniela Gurini e all’intervallo comico di Piero Massimo Macchini, la serata veregrense ha avuto come ospite d’onore Alessandro Mamoli, giornalista di Sky. Cresciuto a pane e palla a spicchi, il cronista che da anni segue l’NBA ha presentato ad uno ad uno i giocatori gialloblù, prima di scambiare due chiacchiere insieme.

Da anni nel mondo della pallacanestro, ma prima come giocatore e solo molti anni dopo come giornalista, quasi per caso...
"Ho giocato per molto tempo a basket, ma poi ho fatto tanti altri mestieri: ho avuto un’agenzia di animazione turistica, presentavo serate nei locali, sono stato un istruttore di palestra, istruttore di spinning, allenatore, giocatore e ho iniziato a scrivere quando ancora internet era agli albori, pagandomi i biglietti delle finali. Continuando sempre a giocare, nel 2001, a Legnano conosco per un caso fortuito delle persone che mi accreditano per le finali, quando invece ero abituato a pagarmi i biglietti di tasca mia. La storia si ripete nel 2003 e nel 2004, anno in cui Sky riprende diritti della serie A. Nel frattempo avevo conosciuto Buffa e, siccome ero già diventato un po’ un giornalista 3.0, li iniziò tutto."

Ma torniamo a noi... la Poderosa di quest’anno viene presentata come una squadra buona ma in un campionato difficile. Personalmente che ne pensi?
"Difficile dirlo finché non si vedono tutte le squadre giocare, ma la Poderosa rimane nella fascia alta della classifica, e direi che l’aspettativa playoff può essere alla loro portata.  C’è anche da dire che, forse, sono partiti troppo forte lo scorso anno, visto quello che hanno fatto da matricola. Ma ho la sensazione, anche grazie all’allenatore Pancotto, che questa società non vuole frasi prender la mano da troppa ambizione, ma che anzi vuole diventare una società solida, capace di affrontare sfide più grandi in futuro, senza troppa fretta di arrivare. E Pancotto secondo me è la chiave di questo campionato."

Ma sbaglio o questo coach non ti é proprio nuovo... !?
"Cesare é alla 34esima stagione. Io personalmente l’ho incrociato per tanto tempo in giro per l’Italia ed é uno degli allenatori con cui ho un ottimo rapporto perché, nonostante i pochi contatti che ci sono nel corso dell’anno, ogni volta che ci rivediamo c’è sempre molta empatia. Simpatia e cultura sono due sue grandi doti."

Cambiamo continente , ma certo non cambiamo sport. Ti ho sentito dire che sei un po’ stanco del binomio Cleveland/Oakland...
"Scherzando mi viene da dire che a Cleveland non andrei a fare le vacanze, e suggerirei piuttosto un’altra meta. Ma tornando seri, senza più Lebron James ad est, se tutto va come deve andare, Boston dovrebbe non aver problemi a riuscire nell’impresa."

Nicoletta Canapa

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: