Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Esclusiva BasketMarche: intervista al Presidente Fip Abruzzo, Francesco Di Girolamo

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/27-09-2018/esclusiva-basketmarche-intervista-presidente-abruzzo-francesco-girolamo-600.jpg

Social

Siamo a soli tre giorni dall'inizio ufficiale della stagione 2018/2019. Nel prossimo weekend si giocherà, infatti, la prima giornata del campionato di Serie C Gold che quest'anno vedrà al via le squadre di Marche, Umbria, Abruzzo e Molise. Andiamo alla scoperta del movimento cestistico regionale abruzzese e lo facciamo insieme al Presidente del Comitato Regionale Fip Abruzzo Francesco Di Girolamo, che ringraziamo per sua disponibilità.

- Buongiorno Presidente, siamo alla vigilia dell'inizio della Serie C Gold. Che campionato si aspetta?
"Sarà una sorpresa un pò per tutti in quanto si tratta di una bella novità. Credo possa essere un campionato di buon livello, e ci aspettiamo di tirare fuori qualcosa di buono per la Serie B 2019/2020. Fare un campionato che coinvolgesse queste tre regioni credo fosse una scommessa che dovevamo affrontare. Considerando i numeri delle tre regioni sono convinto che i tempi fossero maturi per portare avanti questo progetto, unire le forze era inevitabile."

- Più in generale che cosa ne pensa della riforma dei campionati che vi ha visto coinvolti con le Marche, l'Umbria ed il Molise?

"Come dicevo prima credo fosse un passo necessario da fare. Le Marche forse potrebbero avere i numeri per fare la C Silver e la D da sole, ma non per la Gold. Noi e l'Umbria invece non avremmo potuto affrontare da soli la C Gold e la C Silver. L'unica soluzione era percorrere questa strada in modo da garantire la continuità dei tornei e proporre anche campionati di buon livello."

- Qual è lo stato di salute della pallacanestro abruzzese?
"Se guardiamo i numeri è sicuramente positivo. Abbiamo una squadra in Serie A2 e cinque in Serie B Nazionale, e di questo sono molto soddisfatto. Per ciò che riguarda i campionati di Serie D Regionale e Promozione ripartiamo dai numeri dello scorso anno con probabilmente qualche squadra in più. Per cui posso tranquillamente dire che la situazione è positiva, e di questo non posso che esserne contento e soddisfatto."

- Ed invece riguardo l'attività giovanile cosa ci può dire?

"Anche nel settore giovanile siamo assolutamente nella media, e rispetto allo scorso anno non abbiamo numeri negativi. Stiamo lavorando molto bene sulla quantità, ma possiamo fare meglio nella qualità, anche in considerazione del fatto che sono un paio di anni che non portiamo giocatori nelle rappresentative nazionali. Abbiamo comunque un'ottima base sulla quale poter lavorare nei prossimi mesi."

- In estate l'attenzione del mondo cestistico regionale è stata caratterizzata dalla nascita del Progetto Unibasket che ormai coinvolge ben quattro società. Pensa che sia un'idea che si può ripetere?
"Il Progetto Unibasket è davvero molto interessante, ma coinvolge società che sono un pò distanti tra loro e non fanno parte della stessa zona geografica. Credo sia molto più semplice per società non troppo vicine unire le forze e portare avanti un progetto comune, rimane senz'altro più complicato far convergere le forze di realtà urbane. E' sicuramente un esempio da seguire e da ripetere, unire le forze come hanno fatto queste società è una strada molto interessante."

- Negli ultimi anni siete stati sempre in prima fila nell'organizzazione di eventi soprattutto a livello giovanile, come ad esempio il Trofeo delle Regioni 2017. Che cosa bolle in pentola per la stagione che sta per iniziare?

"E' ancora presto per poter dire di cosa potremo fare, ma la nostra intenzione è quella di tenere l'Abruzzo ai vertici del movimento nazionale. Con l'aiuto ed il supporto delle varie organizzazioni vogliamo continuare ad essere presenti, vedremo nei prossimi mesi cosa si può fare. Siamo un movimento attivo e vogliamo continuare su questa strada."

Giuseppe Contigiani

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: